Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Egaddi, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Nobili
Heráldica de la familia: Egaddi
Corona de la nobleza Egaddi
Sono oriundi dalla Toscana e si trasferirono in Forlì nella seconda metà del secolo XIV, ove ottennero seggio in Consiglio fra i Patrizi. Illustri personaggi ebbe questa famiglia, fra i quali meritano maggior menzione Taddeo figlioccio prediletto ed allievo di Giotto. Nicolò Vescovo di Fermo e Taddeo Vescovo di Cosenza, ambedue ebbero la porpora cardinalizia da Clemente VII, il primo nel 1530 e da Paolo II il secondo nel 1550. Giuseppe Generale dell'Ordine dei Domenicani. Pietro Vescovo di Spoleto poi assistente al Soglio Pontificio presso Innocenzo XII. Guglielmo fu segretario di S.Carlo Borromeo ed altro Guglielmo nel 1649 fu creato... Continuará
Vescovo di Parma. Pietro (1597), Bartolomeo (1600), Giovanni (1608) e Baldassarre (1740) si segnalarono quali invitti Capitani. Guglielmo fu Governatore di Todi, Terni, Larni, Rieti e Rimini. Pietro Paolo, Cavaliere di Malta, ebbe il comando delle Milizie Pontificie sotto Pio VII. Pietro nel 1600 fu Vice Principe di Meldola per il Principe Aldobrandini. Giovanni nel 1642 Ambasciatore presso il Duca di Parma. Giovan Francesco, Cavaliere Aurato, ambasciatore presso Paolo V, sposò Livia Malatesta dei conti di Valdoppio. Nel campo delle scienze si distinsero Francesco, medico di grande rinomanza, archiatra di S.S. Paolo III; Baldassarre altro medico famosissimo; Gaddo letterato e forbito poeta vivente nel 1680. Scipione nel 1692 fu ricevuto nell'Ordine di Malta. Antonio, che fu l'ultimo Podestà di Forlì sotto il governo Pontificio, sposò Teresa Chiaramonti nipote ex fratre di S. S. Pio VII. Giovanni Battista nel 1652 venne dal duca Ranuccio Farnese di Parma investito del titolo comitale con i feudi di S. Vitale di Braganza e Limido. Il padre del vivente Ercole, il conte Antonio, sposò la marchesa Letizia Pepoli, figlia primogentia del senatore Gioacchino Napoleone Pepoli e della principessa Federica Hohenzollern Sigmaringen, discendente per via dell'avola paterna Letizia Murat, da Re Gioacchino. Con Decreto 15 giugno 1911 S. M. il Re autorizzò il conte Ercole, nato il 27 luglio 1869, ad aggiungere al proprio il cognome materno; egli è ora il capostipite del ramo primogenito della famiglia iscritto nell'Elenco Uff. Nob. Ital. coi titoli di Conte (m.), Patrizio di Forlì (m.); è Cavaliere di On. e Dev. del S.O.M. di Malta, già uffici fu marchese Carlo Senatore del Regno, ed in seconde nozze Lidia Ceresa dei Conti di Bonvillaret da cui Letizia nata nel 1913 e Ottavio nato nel 1917.

Comprar un documento heráldico de Egaddi

Escudo de la familia: Egaddi

Blasòn de la familia

Troncato: con la fascia di rosso sulla partizione, caricata di una stella d'oro; di sopra, d'oro alla fiamma di rosso uscente dalla fascia; di sotto di argento a tre bande d'azzurro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook