Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Isei, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Nobili
Rastro heráldico de la familia: Isei
Corona de la nobleza Isei Di origine longobarda, le sue memorie certe risalgono al XII secolo. Anticamente era appellata degli Isei da un grosso villaggio che sorge a capo del Sebino e che le appartenne in feudo, ma col volger dei tempi cangiò il suo nome primitivo in quello di Oldofredi. Giacomo da Iseo fu uno dei testimoni della città di Brescia che sanzionaro con solenne giuramento il 7 mag. 1167 il patto di alleanza fra le città di Milano, Bergamo, Brescia Cremona e Lodi, e più tardi firmò il 5 Dic, 1200 l'atto di concordia tra i bresciani e cremonesi. Nel 1248 le due sorelle Tiburga ed Imazza, figlie di Gerardo degl'Isei, si misero alla testa di altre 13 donne ed acquistarono ai Bresciani Montecchio, Castello posseduto dal primo e dal secondo Federico di Svevia in Valcamonica. Questa casa à dato molti podestà a Cremona, a Milano, a Vicenza, a Parma, a Morbegno, e... Continuará

a Salò, un console e giustizia e Cremona nella persona di Guizardo che fungeva nel 1249. Ha posseduto inoltre molti feudi e signorie: Un Giovanni nel 1380 ottenne da Bernabò Visconti il titolo di conte d'Iseo e di Val Bracciano. Egli era vicario di tutta la Francia Corta, ed oltre il borgo, la riviera e la valle d'Iseo, possedeva Cluzane, Borgonato, Roccafranca, Lumazzano, ed altre terre e castelli con un'entrata di 80,000 scudi. I fratelli Giovanni e Jacobino, per diploma 10 Apr. 1415 ottennero dall'Imperat. Sigismondo l'investitura delle terre d'Iseo, Adro, Erbusco e Verola Vecchia con ogni giurisdizione e con titolo marchionale, e lo stesso Jacobino, con istrumento 17 Lug. 1439 era confermato da Filippo Maria Visconti nel suo feudo d'Iseo, del quale fu investito il 20 Ag. di detto anno insieme alla riviera e territorio di Pisogne. Per lo innanzi egli aveva ricevuto dallo stesso Duca la concessione di Candia in Piemonte, cui era stato sostituito dapprima il luogo e fortilizio di Somaglia, indi Pandino, e poscia Villaregio, retrocessi da ultimo per avere Iseo colla riva del lago sino a Pisogne. Il conte Girolamo Oldofredi Tadini, cav. di giustizia dell'ordine Gerosolimiit. fu confermato nel titolo di conte con sovrana risoluzione 20 Nov. 1816. Altro ramo. Originaria della Lombardia, fu trapiantata in Cesena nel 1421 da un Gottifredo valoroso capitano, il quale spogliato di tutti i suoi averi dal conte di Carmagnola, fuDi questa famiglia non si ebbero più notizie dal 1720. Lo stemma della famiglia Isei è: Di rosso, al leone d'oro linguato e armato di nero; col capo d'oro caricato di tre aquile di nero, coronate del campo e ordinate in fascia.


Comprar un documento heráldico de Isei

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Isei

Escudo de la familia Bedolato

1 Blasòn de la familia Bedolato

D'oro, alla banda d'azzurro, accompagnata da due monti di tre cime dello stesso.

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook