EU Aviso cookies: Este sitio hace uso de cookies técnicos y estadísticos, incluyendo terceros cookies. Puede inhibir su uso mediante el ajuste de la configuración del navegador de cookies. Privacy. No, yo no acepto
Ok cierra la alerta
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Qualdi, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Nobili
Rastro heráldico de la familia: Qualdi
Corona de la nobleza Qualdi Antichissima famiglia del regno di Napoli, derivata dalla celebre stirpe dei Marzano, passata a Rimini nel secolo XI e a Piacenza nel secolo XV. Lanfranco, figlio di Rinaldo de' Marzani feudatario del castello di Misciano in Terra d'Otranto da Napoli trapiantava nella prima metà del secolo XI a Rimini la propria famiglia. Quivi i fratelli Marazano I e Paolo nel 1120 costruirono un castello che da nome della famiglia chiamarono Marazano, di cui ottennero l'investitura feudale dall'imperatore Lotario II il 15 maggio 1125. I Marzano, detti poi Marazzano, salirono nella nuova sede in grande autorità e potenza, sostenendovi eminenti cariche, fra cui quella di pretore imperiale di Rimini affidata nel 1119 ad un Paolo e nel 1162 ad un Drudo. Si incontra più tardi un Giovanni, cortigiano di Enrico VI nel 1194; nel 1341 un Melchiorre, cameriere di Giovanni e Luchino Visconti, duchi di Milano, e quindi connestabile; un... Continuará

Pietro, cavaliere della corte di Enrico V d'Inghilterra nel 1414. La famiglia vestì l'abito dell'Ord. Gerosolimitano dal 1289. Melchiorre III, di questa famiglia si trasferiva a Vicenza, di cui nel 1496, otteneva la cittadinanza; era famigliare di papa Nicolò V, cavaliere aurato e condottiero d'uomini d'arme per Filippo Maria Visconti, e fu il capostipite di quella famiglia Marazzani, che onorò Piacenza per varii secoli. Un Marcello, fu insigne giureconsulto, iscritto nel collegio dei dottori e giudici il 18 gennaio 1549, ne divenne priore; un Giambattista, abate commendatario dei Gerosolimini di S. Savino piacentino, fu assassinato nel 1537 dal conte Giovanni Anguissola, che poi partecipò alla congiura contro il duca Pier Luigi Farnese; un Alessandro, comandò una galea della repubblica di Genova nella battaglia di Lepanto, fu capitano della guardia di Alessandro Farnese in Fiandra e seguì il duca Ranuccio I nella guerra di Algeri. Un altro Alessandro, fu inscritto nell'albo dei dottori e giudici piacentini il 24 luglio 1631, fu celebre personaggio d'armi e di toga. Un Lodovico (1559-1636), otteneva da Ranuccio Farnese il 28 giugno 1605 feudale ed erezione in contea della villa di Paderno, e delle Case del Riglio o dei Callegari per se, pei figli Giovan Francesco e Camillo, e pei loro discedenti maschi. Il figlio Giovan Francesco, divenne signore di alloggi nel 1635, per la preparazione da parte di Odoardo Farnese della guerra contro gli Austro-Spagnoli, ambasciatore al duca di Savoia per la conclusione della lega con Francia e Savoia, generale commissario di guerra per la difesa di Castro minacciata da Innocenza X; morì nel 1658.


Comprar un documento heráldico de Qualdi

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Qualdi

Blasòn de la familia

D'argento, alla fascia di rosso, caricata di una stella d'oro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook