1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido Ricasoli

Apellido: Ricasoli

Dossier: 3295
Nobleza: Baroni - Conti - Nobili
Nobles en: Italia (Toscana)
Vista previa heráldica y genealógica de la familia: en: Italiano

Vista previa heráldica y genealógica de la familia: Ricasoli

Corona de la nobleza RicasoliUgo, figlio di Alberto, di Ranieri, di Berengario e fratello di quel Ranieri, da cui discese il ramo dei Firidolfi, fu il capostipite di questa linea, e nella divisione del'avito retaggio aveva avute in sorte le signorie di Brolio, Cacchiano, Vertine ed altri luoghi del Chianti. Albertaccio, suo figlio, combattè coi guelfi a Montapeti, e poi sempre contro i Senesi, finchè nel 1280 sottoscrisse la pace del Cardinal Latino coi ghibellini. Anche Bindaccio, nato da lui, seguì le insegne dei guelfi e del papa, che nel 1335 lo creò capitano generale per la guerra contro Francesco Ordelaffi. Nel 1354 l'Albornoz lo nominò suo vicario generale in Orvieto. Nel 1329 aveva comprato dai Pazzi di Valdarno la signoria della Trappola, cui unì anche quella di Rocca Guicciarda, di Sagona, di Lanciolina e del Poggio di San Clemente, oltre i domini ereditati nel Chianti. I Fiorentini, però, tolsero ai suoi figli la ...

Continuará

Escudo de la familia: Ricasoli

Escudo de la familia Ricasoli

1 Blasòn de la familia Ricasoli

Ricasoli della Toscana. Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Fasciato d'oro e di rosso, al leone d'azzurro, linguato e armato di rosso. Impresa: Un trapano che fora il diamante col Motto: Rien sans Peine.

Escudo de la familia Ricasoli

2 Blasòn de la familia Ricasoli

Ricasoli della Toscana. Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Addogato d'oro e di rosso, attraversato da tre fascie d'azzurro; col capo d'oro, caricato di un castello ai naturale. Cimiero: Un leone nascente, tenente fra le branche anteriori un castello.Motto: Cum Bonis Bonus, Cum Perversis Perverus.

Escudo de la familia

3 Blasòn de la familia

D'oro a cinque pali di rosso.

Verba Volant, Scripta Manent
(Las palabras vuelan, lo escrito queda)
Compra ahora un Documento Heráldico Profesional

Ver los Pergaminos

Confíe la historia de su apellido a los profesionales de la heráldica
Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:
Email:

Búsqueda apellido


Heraldrys Institute of Rome on Facebook