Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Serena Di Lapigio, país de origen: Italia

Nobleza: Baroni
Rastro heráldico de la familia: Serena Di Lapigio
Corona de la nobleza Serena Di Lapigio
Antica famiglia che fu creduta originaria di Roma, e di cui si hanno memorie in Montesantangelo e passata poi a Foggia ove fu annoverata fra quelle famiglie nobili. Risulta da un diploma della Regina Giovanna II d'Angiò che nel 1417 era già investita del feudo di Lapigio, in Comitatu Molisij, in persona del milite Francesco Sereno, nato verso la fine del 1300, primo possessore di detto feudo con dominio di vassalli e con piena giurisdizione. Questo Francesco è riconosciuto capostipite della casata. Il ramo primogenito fiorì in Foggia fino alla prima metà del 1600 e si estinse con Camilla, mentre l'antico ramo di Montesantangelo nelle "Giunte alla Historia di Gio. Antonio Summonte", di P. Sarnelli, è registrato ancora vivente nel 1670. Verso la fine del XV sec. si diramò in Altamura, ove fece parte di quel Primo Ordine Civico contando una ininterrotta serie di eletti dei Nobili alle varie Magistrature... Continuará
della città, ecclesiastici di chiara fama, letterati, giuristi, uomini politici che servirono con onore la Patria. (Carte Farnesiane, Processi Antichi di Regia Camea della Sommaria; Processi nuovi della Sommaria; Processi del Consiglio Collaterale, in Archivio di Stato di Napoli, e Libro dei Parlamenti della cfittà di Altamura). Il progenitore di questo ramo altamurano della famiglia fu Giovanni, figlio di Messer Fabrizio Sereno, di Foggia, e marito della Nob. Ursula Filo; si ha pure notizia di un Donato, vescovo di Ischia e vicario generale a Napoli nel 1500, menzionato in una Storia manoscritta della città di Altamura quale appartenente alla nobile famiglia altamurana. Fu decorata, nel 1485, della Regia familiarità da Re Ferrante I d'Aragona in rimunerazione delle militari benemerenze di Messer Fabrizio, milite (Archivio dell'Ordine di Malta in Roma, fasc. N. 96, vol. 2°, fol. 205, retro e fascicolo 97, fol. 50). Si distinse, nel 1544 e nel 1564, per aver condotto ambascerie in Parma presso il Principe Ottavio Farnese, dirette a patrocinare gl'interessi della città di Altamura (Archivio Municipale di Altamura e Gr. Archivio di Napoli, vol. 2° dei "Processi antichi di Regia Camera " Prot. N. 9, "Privilegi della città di Altamura", e per avere in tutti i tempi sguenti partecipato alla amministrazione di quella città tenendovi quegli uffici che ai soli Nobili com(Processo delle prove di nobiltà del nobile Alfonso Candida del Priorato di Capua, nell'archivio della Veneranda Lingua d'Italia dell'Ordine Sovrano di S. Giovanni di Gerusalemme).

Comprar un documento heráldico de Serena Di Lapigio

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Serena Di Lapigio

Escudo de la familia Serena di Lapigio

1 Blasòn de la familia Serena di Lapigio

D'argento alla sirena di due code al naturale, coronata d'oro, movente dal mare d'azzurro; col capo di rosso caricato di tre gigli d'argento, abbassato sotto un altro capo cucito d'azzurro caricato di tre stelle di sei raggi d'oro.

Serena di Lapigio. Fonte: "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI" vol. VI.

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook