EU Aviso cookies: Este sitio hace uso de cookies técnicos y estadísticos, incluyendo terceros cookies. Puede inhibir su uso mediante el ajuste de la configuración del navegador de cookies. Privacy. No, yo no acepto
Ok cierra la alerta
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Zoetti, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Nobili
Rastro heráldico de la familia: Zoetti
Corona de la nobleza Zoetti Assai antichi in Savigliano, dove provenivano da Villanova Mondovì. Il primo personaggio noto è Gasparino, nato intorno al 1550. Da lui, attraverso una lunga serie di uomini d'armi e di toga, si giunge al capitano Ignazio che, il 24 agosto 1792, ebbe la concessione del titolo di conte da applicarsi ad un feudo, ciò che poi non avvenne. Egli diede luogo a due linee: la primogenita rappresentata dal conte Edoardo, pare oggi estinta; la secondogenita, è rappresentata dai figli di Eugenio, nato a Torino il 24 gennaio 1831. Eugenio (deceduto), di Benedetto Damiano, di Giuseppe; nobile dei conti. Figli: Barberina, Giuseppe, Angelo, Alfonsina, Sofia. Motto della famiglia: Virtute et opere Altro ramo. Famiglia antica, con larghe diramazioni. Il ramo, agnato dell'attuale, ebbe la signoria di Cavallerleone per successione ad una Ceva di Nucetto, moglie di Giovanni Battista, e si spense nella prima metà del secolo XVIII. Il ramo superstite, discendente... Continuará
da Paolo, nato il 28 maggio 1625, fratello di Giovanni Battista, suddetto, ebbe rinnovata la nobiltà per Regio Decreto 18 agosto 1927. Carlo, di Antonio, di Giovanni Francesco. Motto della famiglia: Virtute et opere

Comprar un documento heráldico de Zoetti

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Zoetti

Blasòn de la familia

D'oro, al bue di rosso; col capo d'azzurro carico di una stella d'oro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook