1. Home
  2. Pesquisa Sobrenome
  3. Resultado da pesquisa
  4. Origem do sobrenome

Pesquisa Sobrenome

Origem do sobrenome Giugni, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili - Conti Palatini - Marchesi
Rastro heráldico da família: Giugni
Coroa de nobreza Giugni
Antica ed assai nobile famiglia fiorentina, i cui membri furono signori di Castella, nella Val di Marina e seguaci di parte guelfa, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Ammessi alle magistrature, i Giugni cominciarono a godere il priorato nel 1291, nella persona di Ugolino di Zampa, e, da quell'epoca al 1529, lo conseguirono per cinquanta volte, e diciotto dei Giudici governarono la Repubblica nella suprema carica di gonfaloniere di giustizia. D’altronde, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che hanno reso illustre il suo nome. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Nicolò di Ugolino, ambasciatore e sindaco del Comune nel 1366; Andrea di Nicolò, uno degli otto ambasciatori deputati ad andare incontro a Martino V nel 1418, e nel 1423 commissario di guerra contro i Genovesi; Bernardo di Filippo, il quale fu decorato del titolo ...
... Continua
Compre um documento heráldico sobre família Giugni

Para mais informações ou dúvidas, por favor não hesite entre em contato conosco:

Escudo da família: Giugni

Escudo da família Giugni

1 Brasão da família Giugni

Di rosso, a tre zoccoli (o zampe) bovini d'argento, 2.1; e al capo d'oro.

Giugni dalla Toscana. Fonte: "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 2409.

Escudo da família Giugni

2 Brasão da família Giugni

Troncato d'oro e di rosso, a tre zoccoli bovini d'argento, 2.1, posti nel secondo.

Giugni dalla Toscana. Fonte: "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 2409.

Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook