1. Home
  2. Search last name
  3. Search Result
  4. Origin of last name Drusci

Last Name: Drusci

Dossier: 823112
Language of the text: Italiano
Nobility: Nobili
Nobles in: Italia


Heraldic Trace :
Drusci

Buy now

Nobility crown DrusciOriginaria di Vicenza, fu una delle tribunizie famiglie di Venezia. Angelo Drusci fu uno dei gentiluomini che nel 1205 portarono in Venezia il corpo del Santo Simeone profeta tolto da Costantinopoli. Della famiglia non si hanno più notizie dal 1365. Molte famiglie che dimoravano in Venezia appartenevano alla nobiltà. Nel Libro d'Oro della nobiltà veneta e ne il Patriziato Veneto dopo la guerra di Candia e la Serrata del Maggior Consiglio del 1646, eventi questi che lasciarono fama immortale pel grande senno politico e virtù cittadine, troviamo illustre questa famiglia. Sulla scorta di antiche cronache esistenti nella Biblioteca Marciana, e nel R. Archivio di Stato finora inedite; e contrariamente a quanto pubblicò il Freschot nella sua Nobiltà Veneta, le opere sumenzionate sono imparziali riguardo all'origine di talune famiglie, assunte al patriziato veneto. La medesima famiglia fù elevata alla nobiltà per ottimi servigi resi alla patria, o per offerte fatte alla ...
To be continued

Blazon Drusci

Coat of arms of family Drusci

Coat of arms of family

Partito: nel primo d'azzurro al semivolo sinistro di argento trafitto da una freccia del medesimo cadente in banda; nel secondo di oro a due lupi scorticati di rosso passanti l'uno sull'altro.

Buy now
Verba Volant, Scripta Manent
(Spoken words fly away, written words remain)
Order now a Professional Heraldic Document

We are making the world's largest digital archive of coats of arms
Make sure Your Family will be in it

Pricing

Search last name

How to do a prelimiary Heraldic research

It is possible to do a preliminary research in our archive. About 100,000 heraldic traces, origins of surnames, coat of arms and blazons are available free of charge. Just write the desired last name in the form below and press enter.


Heraldrys Institute of Rome on Facebook