Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Search last name
  3. Search Result
  4. Origin of last name

Origin of last name Rama, country of origin: Italia

Nobility: Nobili
Heraldic trace of family: Rama
Nobility crown Rama Trae le sue origini questa famiglia da Graglia-Santuario (Biella), e le prime memorie risalgono ad un messer Jacomino, che viveva verso la fine del secolo XV, e che fu padre di Pietro, Giovanni e Lodovico. Per la documentazione che si conserva presso questa famiglia si ricorda un nobile Francesco, nominato Ricevitore Camerale del duca Carlo II di Savoia nel 1542 in Nizza Marittima; ed un nobile Giovanni, il quale fu segretario del duca Carlo Emanuele II e successivamente della duchessa reggente Giovanna Battista. Ottenne quest'ultimo patenti di conferma dell'arma il 2 agosto 1678, che consegnò il 20 giugno 1687. Sul... To be continuedfinire del secolo XVII la famiglia, in persona dell'ingegnere architetto Carlo Francesco, trasferì la sua residenza in Ivrea. Procreò costui Giuseppe Francesco che fu investito dell'ufficio di insinuatore della provincia di Ivrea, con trasmissibilità ai figli maschi e discendenti legittimi e naturali, il quale ufficio, per ininterrotta serie, tennero fino al tempo della soppressione degli uffici ereditari (inizio secolo XIX), e lo esercitarono per mezzo di notai di propria nomina. Figlio del citato Giuseppe Francesco fu Ignazio he si addottorò in leggi ed ebbe la carica di sindaco di Ivrea. Da lui nacque Vittore, che, come il padre, fu avvoto e sindaco di Ivrea. Da Vittore nacque Pietro (n. Ivrea, 1799, dec. ivi, 1856) che fu notaro e procuratore, e tenne la carica di segreatrio della Riforma degli studi d'Ivrea. Sposò la nobile Gabriella Petitti di Roretto, e da queste nozze nacque Vittore (n. Ivrea, 1839, dec. Cigliano, 1 maggio 1903) che fu avvocato. Sposò Rosina Fioretta, figlia di Pietro che era medico della corte ducale di Parma, e da queste nozze nacque Pietro (n. Torino, 17 ottobre 1868) che è consigliere alla Corte di Appello di Torino. Con R.D. del 6 ott. 1927 e successive RR. LL. PP. 1 dic. stesso anno, venne conferito al citato avvocato Pietro Rama il titolo di nobile, trasmissibile ai discendenti legitimi e naturali di ambo i sessi, per continuata linea mascolina. Sposò (1902) Amalia Rigoni, figlia di Carlo che era consigliere alla Suprema Corte di Cassazione di Torino, e da queste nozze nacquero Carlo (n. Cigliano, 31 luglio 1903) che è, come il padre, magistrato, e Rosa (n. Chiari, 2 luglio 1905) la quale sposò Corrado Bonfiglio. Lfamiglia: Impavidum ferient ruina
Buy a heraldic document on family Rama

For more information or questions please do not hesitate contact us:

Coat of Arms of family: Rama

Coat of Arms of family Rama

1 Blazon of family Rama

Troncato nel primo d'argento, all'aquila dal volo spiegato, di nero; nel secondo d'oro a due piante d'olivo al naturale, nascenti dalla pianura erbosa, sormontante da tre stelle di rosso ordinate in fascia.

Rama del Piemonte. Consegnamento 1687 di Giovanni Rama, non riportato dal Manno; nel Blasonario Biellese si ipotizza che il personaggio appartenga alla famiglia biellese. Fonte bibliografica del blasone: "I Consegnamenti d'arme piemontesi", Edizioni Vivant, Torino, 2000.

Coat of Arms of family Rama

2 Blazon of family Rama

Troncato cuneato d'argento e d'azzurro, di quattro pezzi e due mezzi, il secondo campo alla quercia d'oro, con i rami decussati.

Rama da Rivoli. Manno, in base al manoscritto Chianale: il Dizionario Araldico Valsusino ipotizza che l'arma possa appartenere alla famiglia di Rivoli. Fonte bibliografica del blasone: "Il Patriziato Subalpino" di Antonio Manno, Firenze, 1895-1906.

Coat of Arms of family Rama

3 Blazon of family Rama

D'azzurro, al ramo d'olivo (al naturale?), fruttato d'argento, decussato e ridecussato, con il capo cuneato, d'argento. Motto: PACE FOECONDIOR.

Rama da Rivoli. Manno, in base al manoscritto Chianale: il Dizionario Araldico Valsusino ipotizza che l'arma possa appartenere alla famiglia di Rivoli. Fonte bibliografica del blasone: "Il Patriziato Subalpino" di Antonio Manno, Firenze, 1895-1906.

Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook