Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Pesquisa Sobrenome
  3. Resultado da pesquisa
  4. Origem do sobrenome

Origem do sobrenome Siotto Pintor, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili
Rastro heráldico da família: Siotto Pintor
Coroa de nobreza Siotto Pintor Carlo Felice, coi diplomi in data 26 settembre 1826, concedeva a Giovanni Maria Siotto ed ai suoi figli e discendenti maschi i titoli di cavalierato e di nobiltà. Da questa antica, cospicua e nobile famiglia era nato in Cagliari Giovanni Siotto Pintor il 29 novembre 1805, nono figlio del predetto Giovanni Maria Siotto e di Luisa Pintor, sorella di Efisio Luigi, che tanta parte ebbe negli avvennimenti politici sullo scorcio del sec. XVIII. I ricordi degli antenati, la cui prima origine si vuol ripetere dalla Spagna, risalgono sino al secolo XVI. Egli conseguì la laurea in ambo le leggi, cioè nel diritto civile e canonico a diciannove anni. Tradizionale più che ereditario tra i suoi progenitori era lo studio delle giuridiche discipline ed avvocati preclari e di probità specchiata furono considerati da tutti. L'esercizio del nobile ministero in quei tempi ad essi procacciò credito e numerosa clientela e con l'uno... Continua
e con l'altra un'agiatezza ragguardevole. Il Siotto Pintor non poteva ondeggiare nella scelta. Dai suoi antenati ebbe un'educazione accurata ed il comodo stato: egli vi raggiunse l'amore agli studi, il proposito di farsi innanzi col proprio merito, il desiderio di rendersi giovevole agli altri e di conseguire un nome sempre più onorato. Egli ebbe gran parte nel lavoro di riscossa e di trasformazione della cultura sarda. A nessun secondo per altezza d'ingegno, per gusto, per erudizione, per facilità di eloquio e per eletta forma, fu primo nella copia dello scrivere e nell'incomparabile attività dello spirito. Scrisse su argomenti disparatissimi di lettere, di filosofia , di legislazione, di morale, di storia, di politica. Esimio magistrato, fu altresì insigne uomo di lettere. Quando nel 1848 la prima alba di libertà destò a nuova vita i popoli dell'Italia, ben cinque collegi della Sardegna, quelli di Cagliari, del I e II di Nuoro, di Iglesias e di Tempio, si disputarono, alla quasi unaminità, loro rappresentante al Parlamento subalpino, onore a nessun altro concesso dopo di lui. Ebbe la carica di deputato al Parlamento anche nella II, IV, V, VI e VII legislatura. Appena ventenne (15 luglio 1825) prese servizio nella magistratura come applicato all'ufficio fiscale generale di S. M. nel 1834 ebbe le patenti di nomina a sostituto avvocato fiscale generale,e di Cassazione.

Compre um documento heráldico sobre família Siotto Pintor

Para mais informações ou dúvidas, por favor não hesite entre em contato conosco:

Escudo da família: Siotto Pintor

Escudo da família Siotto Pintor

1 Brasão da família Siotto Pintor

Inquartato d'argento e di rosso, ciascun punto alla torre dell'uno nell'altro colla bordatura dentata pure dell'uno nell'altro. Cimiero: Leone al naturale nascente, tenente: con la zampa destra una spada di rosso fiammeggiante in fascia; colla sinistra un libro d'argento aperto.

Blasone della famiglia Siotto dalla Sardegna. Fonte: "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol. VI p.334-5.

Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook