1. Home
  2. Search last name
  3. Search Result
  4. Origin of last name Martinoni Caleppio

Last Name: Martinoni Caleppio

Dossier: 2364
Language of the text: Italiano
Nobility: Nobili - Conti
Nobles in:Italia (Lombardia)


Heraldic preview of family :
Martinoni Caleppio


Buy now

Nobility crown Martinoni CaleppioAntica ed assai nobile famiglia di origine bergamasca, fiorente nel XIV secolo a Riva di Solto, sponda occidentale del Lago d'Iseo, la quale ebbe ruoli primari nella vita cittadina e provinciale. Ivi fioriva, nel 1350, Benedetto, padre di Antonio e avo di Zovanello, che era già morto nel 1431. Il figlio di questi Bertolino, fu padre di un altro Zovanello, già morto nel 1501, il quale a sua volta ebbe un figlio: Andrea, che è il comune capostipite dei due rami che prosperarono in seguito tra Bergamo e Riva di Solto. Il primogenito, Marco, morto attorno al 1540, fu padre di Gio. Andrea, al quale il 17 aprile 1575, dal Consiglio di città di Bergamo, venne rilasciata una dichiarazione in cui si riconosceva che la famiglia rappresentava i cittadini abitanti ed originari di questa città. Fu suo figlio Giulio che, nel 1635, venne ammesso col nipote Nicolino al Consiglio Nobile di Bergamo e che, nel 1656, fu creato conte di Solto dalla Repubblica di Venezia, per benemerenze acquistate nella guerra di Candia al comando di una galea; sulle mura di Candia, poi, cadde uno dei suoi figli Gio. Andrea, che nel 1642 era stato accolto nell'Ordine di Malta, quale Cavaliere di Giustizia. Linicio, l'altro figlio di Nicolino, sposò Paola dei Conti Secco-Suardo, dalla quale ebbe due figli: Francesco e Giulio, che furono ambedue cavalieri di Malta e che morirono senza discendenti. Così al principio del secolo XVIII si estinse il ramo primogenito. L'altro ramo, ancora fiorente, ha avuto origine da Giorgio, fratello di Marco e figlio di Andrea. Giorgio ebbe un figlio di nome Andrea che fu padre di Gio. Giorgio (m. 1600), e avo di Giacomo (n. verso il 1574 e m. 1661). La famiglia continuò ad avere la propria residenza a Rivo di Solto, sino a Francesco di Giacomo (n. 1610, m. 1689), mentre invece il figlio suo Gio. Giorgio (1666.1743), sulla fine del XVII secolo si trasferì in Brescia. Ivi Gio. Giorgio sposò Maria Giovanna Cittadini, anch'ella di famiglia bergamasca residente a Brescia, e vi esercitò il commercio. La famiglia continuò con Francesco (1711 - 1762) che, ...
To be continued

Blazon Martinoni Caleppio

Coat of arms of family Martinoni Caleppio

1° Coat of arms of family Martinoni Caleppio
Language of the text: Italiano

D'argento al destrocherio armato al naturale tenente con la mano di carnagione un pennone di azzurro bifido caricato di un tribolo d'oro; col capo di azzurro carico di una stella d'oro (8).

Fonte bibliografica: "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI" vol. IV p.452.

Buy now
Verba Volant, Scripta Manent
(Spoken words fly away, written words remain)
Order now a Professional Heraldic Document

Entrust the story of your family name to the heraldry professionals

Pricing

Search last name

How to do a prelimiary Heraldic research

It is possible to do a preliminary research in our archive. About 100,000 heraldic traces, origins of surnames, coat of arms and blazons are available free of charge. Just write the desired last name in the form below and press enter.


Loading...

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Legal notices

  1. All content on this page is distributed under license Creative Commons Attribution - Share Alike 3.0 Unported .

  2. A Heraldic trace is a starting point for researchers and has not yet been revised; a Heraldic preview is a card with higher reliability

  3. For corrections, additions or publications of heraldic informations requests please write us an email with the requested text and the bibliographic or historical source.

  4. The contents shown do not constitute attribution of a noble title and they do not attribute kinship relationships between homonymous surnames; the exposed or mentioned coats were matched to a surname or variant. This is not a genealogical research.