1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Caratti, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Signori di Lanzacco
Variazioni cognome: Scaratti
Traccia araldica della famiglia: Caratti
Variazioni cognome: Scaratti
Corona nobiliare Caratti Da un Giacomo qu. Gerusalemme Cuccharatto, originario di Villa in carnia e tessitore in Udine (atto del 27 marzo 1546 del notaio Giacomo Moroldi di Udine), ha origine questa famiglia friulana, che arricchitasi più tardi col commercio delle spezierie e della cera, ottenne il 20 agosto 1640 dal Governo ven. l'investitura civile e criminale di Lanzacco in ragione di feudo nobile, verso esborso di duc. 1200. Tale giurisdizione fu confermata con ducale 14 febbraio 1668 al dott. Bernardino ed a Francesco, figli di Marcantonio primo investito, i quali poco dopo fecero richiesta al Consiglio nobile di Udine di esservi aggregati, sostenendo di avervi diritto quali investiti di feudo nobile. Respinta la domanda, ne sorse una lunga lite che fu composta nel 1681 dal giudizio di una commissione arbitrale formata dal patriarca Delfino, dal luogotenete Diedo e dal generale di Palma Francresco Diedo, la quale, senza entrare in merito, sentenziò doversi... Continuai C. accogliersi nel patriziato udinese. E così fu fatto con deliberazione del 10 febbraio 1682. La nobiltà venne confermata con Sovrana Risoluzione Austriaca 14 luglio 1820 (Fonti, Annali di Udine, Bibl. Com. di Udine; geneal. Caratti in racc. del Torso.). Altro ramo. Antica e nobile famiglia della Lombardia con residenza nella città di Bergamo. Da remoto tempo non sono pervenute più notizie di suddetta famiglia. Altro ramo. Antica ed illustre famiglia originaria di Cumiana in provincia di Torino. Fu fregiata del titolo di nobile.
Compra un documento araldico su Caratti

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Caratti
Variazioni cognome: Scaratti

Blasone della famiglia

Troncato di azzurro e d'argento: il primo a tre stelle (6) del secondo, male ordinate, con due scimitarre al naturale, addossate e con le lame doppiamente decussate.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook