1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Corezzola, provenienza: Italia

Titolo: Signori
Traccia araldica della famiglia: Corezzola
Corona nobiliare Corezzola Dette alla patria uomini di merito: Annibale vicario della Inquisizione; Federico pittore distinto; Flaminio chiaro poeta, accetto ai Gonzaga di Mantova. Un ramo di questa famiglia si stabilì in villa S. Ruffino, e ad esso appartenne Domenico di Matteo maggiordomo e procuratore generale di Ercole Pio signore di Sassuolo. Famiglia illustre e storica allo stesso tempo, però come dice il Dolfi nella sua "Cronologia delle famiglie nobili di Bologna, con le loro insegne, e nel fine i cimieri", stampato in Bologna presso Giovan Battista Ferroni nel 1670, proveniente da Bologna. Qual fosse ne' passati secoli nelle Città dell'Emilia, la Famiglia è molto noto a ciascuno, ch'abbia de' fatti di quella nobil Città veruna contezza. Mentre non che gli huomini di questa Casa risedessero negli antichissimi tempi de' principali Magistrati della medesima, ma e con loro consiglio, e direzzione si riformasse più volte il publico reggimento di quella patria: La storia... Continua

di questa illustre città è intimamente collegata a quella dell'intera Romagna. Negli albori del secolo XIII quando in tutta l'Emilia fremevano le frazioni dei guelfi e dei ghibellini che fanno definitivamente sboccare nella signoria, nella grave lotta tra i guelfi Gambacerri prima e quella dei Malatesta poi e la fazione ghibellina degli Omodei e dei Pareitadi, guerre e paci si susseguono con una incredibile vertigine.


Compra un documento araldico su Corezzola

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Corezzola

Blasone della famiglia

Troncato: nel primo d'oro a spina di pesce d'azzurro; nel secondo di rosso pieno.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook