EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Mercuro, provenienza: Italia

Titolo: Conti
Traccia araldica della famiglia: Mercuro
Corona nobiliare Mercuro
La famiglia è oriunda da Bergamo dove è ricordata fin dal sec. XII tra le antiche e nobili. Dette essa chiarissimi personaggi che occuparono le primarie cariche cittadine, furono decorati di vari ordini cavallereschi, ed ottennero anche il titolo comitale della Rep. Ven.. Il tutto risulta da un documento redatto il 23 ag. 1810 nell'Aula del Consiglio di Bergamo. Di là nel 1510 si trasferì e prese stabile dimora a Senigallia dove subito fu aggregata a quella nobiltà, trasmissibile in ambo i sessi. Nel 1719 Alessandro ottenne per se e i suoi discendenti maschi e femmine in infinito il titolo di patrizi di S. Marino, e nel 1722 dal re Augusto II di Polonia il titolo di conte trasmissibile ad ambo i sessi ed in infinito. Tali titoli furono riconosciuti dalla Consulta Araldica con Decreto 25 sett. 1904. L'attuale capo della famiglia con R.D. 21 dic. 1905 fu autorizzato a... Continua

far precedere il nome di Pio e quello di Sigismondo e ad aggiungere i due cognomi, quale erede dell'avo materno nobile Paladino che aveva sposato la contessa Virginia Mastai-Ferretti, nipote del grande ponteficie Pio IX. La famiglia Arsili è antica e nobile di Senigallia ed è degno di essere ricordato quel Francesco (1475-1541) medico e poeta celebre; essa si estinse nel 1836 nel dottor Giov. Batta di Vincenzo che istituì suo erede il soprannominato nobile Paladino.Mercuri. Lo stemma della famiglia Arsilli detta prima de' Salvatici era prima: "un uomo selvaggio armato di nodosa clava" che poi fu sostituito dall'altro che portava "tre fiamme e una fenice ardente sul rogo, e il motto: combusta renascitur". Esso fu così cambiato allorchè il suddetto Francesco Arsilli col nome di Arsillus entrò a far parte dell'Accademia pomponiana detta anche "Urbana". Attuale rappresentante è il Conte Pio-Sigismondo Augusti-Mercuri-Arsilli. Nob. di Senigallia, Patrizio di S. Marino, nato a Senigallia l'8 febbraio 1879 dal Conte Alessandro e Anna Mercuri Arsilli; sposato il 3 luglio 1915 con Emma Conti di Cogorno.


Compra un documento araldico su Mercuro

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Mercuro

Blasone della famiglia

Troncato: nel primo d'oro, all'aquila di nero, coronata del campo; nel secondo di azzurro, al castello di rosso, sormontato da una stella di otto raggi, d'oro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook