Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Negrizioli, provenienza: Italia

Titolo: Conti - Nobili
Traccia araldica della famiglia: Negrizioli
Corona nobiliare Negrizioli
Antica famiglia originaria da Oleggio, dove godette sempre di una posizione ragguardevole. Messer Giovanni di Quirico è tra i cinque che nel 1495 sono eletti dagli abitanti di Oleggio per giurare fedeltà a Lodovico Maria Sforza. Michele, nel sec. XVI, esercita la carica di luogotenente dal podestà di Oleggio e fu egli stesso podestà i Marano; per quasi un cinquantennio fu uno dei notai più attivi di Oleggio. Nel sec. XVII Tommaso fonda, in unione col figlio Bernardo, la Domus Pauperum dotandola di largo censo. Questa istituzione doveva provvedere a soccorrere i poveri al loro domicilio per mezzo di... Continua
un cappellano dell'istituto medesimo e durò fino alla soppressione napoleonica. Allora tutto il patrimonio fu diviso tra la Congregazione di Carità e l'Ospedale dove ancora si conservano i ritratti dei fondatori. Oggi l'antica sede della Domus Pauperum, con ugual nome ed a spese dell'attuale proprietario conte Vincenzo Negrizioli, continua ad ospitare varie opere di assistenza sociale; è inoltre sede dell'antico archivio comunale e del museo. Il ramo oggi insignito del titolo comitale si trasportò stabilmente a Milano con Giovanni Paolo sulla fine del sec. XVII, pur continuando ad avere rapporti con Oleggio dove, ancora nel settecento, conservava diritti di giuspatronato, e dove anche al presente il conte Vincenzo ha la tomba di famiglia in quella basilica longobarda (sec. VIII) di S. Michele, che reca ancora sulla facciata un affresco votivo fatto dipingere dai suoi maggiori in occasione della peste del 1630. Nel Milanese la famiglia acquistò larghi possessi e si distinse nell'esercizio di cariche pubbliche e nella beneficenza. Gaetano (n. 1779), proavo del conte Vincenzo, fu deputato della comunità di Arese; Vincenzo (n. 1819), suo avo, fu sindaco dello stesso luogo per oltre un trentennio; Paolo (n. 1806) e Mons. Giuseppe (n. 1813), fratelli dell'avo, continuarono le tradizioni benefiche del padre Gaetano e dell'avo Paolo compiendo a loro spese molte opere di pubblica utilità, come attestano particolari iscrizioni lapidarie nella casa comunale e sulla chiesa parrocchiale. Il predetto mons. Giuseppe appartenne al Capitolo Metropolitano di Milano e fu vicario della diocesi; si segnalò per molte elargizioni a favore di varie istituzioni milanesi.

Compra un documento araldico su Negrizioli

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Negrizioli

Blasone della famiglia

Trinciato sopra d'azzurro pieno, sotto d'oro a tre teste di moro, colle labbra di rosso, bendate d'argento e poste in banda.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook