Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Paratelli, provenienza: Italia

Titolo: Baroni - Cavalieri
Traccia araldica della famiglia: Paratelli
Corona nobiliare Paratelli
Antica ed illustre famiglia romana, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di illustri genealogisti, andrebbe ricercata in un soprannome, nato, a sua volta, dall'attività del baratto o di mercanti, svolta, probabilmente, dai capostipiti. In ogni modo, l'imperatore d'Austria Francesco I, con diploma dato a Vienna il 24 aprile 1833, elevava al grado di barone al Cav. Flaminio Paratelli, con i suoi legittimi discendenti di ambo i sessi e gli concedeva l'uso di un particolare stemma. Con D.P. 21 aprile 1927, il titolo di barone (mf.), venne riconosciuto ad Aldo, nato a Bologna, il 2 gennaio 1881, di Giuseppe e di Enrichetta Gaiba, sposato a Roma, in data 23 gennaio 1904, con Ida Borlone, da cui ebbe: a) Ada, nata a Roma, in data 20 dicembre 1904; b) Elvira, nata a Roma, in data 26 marzo 1910.... Continua

Fratelli di Aldo: a) Mario, nato a Bologna, in data 13 ottobre 1886; 2) Letizia, nata a Bologna, in data 3 maggio 1891. Un ramo della famiglia, inoltre, fiorì parimenti in Ferrara, ove rinveniamo: Francesco, giudice e pretore, nel 1744-45; Saverio, dottore in "utroque jure", vivente nel 1753; Cavalier Francesco Paratelli, commissario della Repubblica Cisalpina; dott. Giuseppe, distintosi nella guerra dell'indipendenza italiana (1859-1860). La famiglia levò per arme. Inquartato: nel primo e quarto d'azzurro al bracco al naturale corrente su una campagna di verde ed accompagnato in capo da una stella (6) d'oro; nel secondo e terzo di rosso a due zampe di leone al naturale poste in decusse moventi dalla partizione inferiore; sul tutto uno scudetto partito d'oro e di nero caricato di due rami di olivo posti in decusse fra una corona d'alloro, il tutto di verde. I cognomi di cotal risonanza, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Compra un documento araldico su Paratelli

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Paratelli

Blasone della famiglia

Inquartato: nel primo e quarto d'azzurro al bracco al naturale corrente su una campagna di verde ed accompagnato in capo da una stella (6) d'oro; nel secondo e terzo di rosso a due zampe di leone al naturale poste in decusse moventi dalla partizione inferiore; sul tutto uno scudetto partito d'oro e di nero caricato di due rami di olivo posti in decusse fra una corona d'alloro, il tutto di verde.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook