1. Origine del cognomePecoli, provenienza: Italia

    Titolo: Nobili
    Traccia araldica della famiglia:Pecoli
    Corona nobiliare Pecoli Famiglia originaria delle Fosse Papiriane, di antica e nobile tradizione, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. La cognominizzazione è anteriore al XVI secolo e deriva dal toponimo omonimo in provincia di Lucca. Uno dei riferimenti più antichi di questo cognome si trova nella bibliografia "Opere di Pietro Giordani", stampata in Milano nel 1857 , dove si menziona un fatto di sangue avvenuto nel gennaio 1531 in cui un Bernardino vendicò l'uccisione di suo fratello Tommaso mettendo a fuoco le case dei parenti dell'assassino. I nomi dei Pecoli sono ricordati in testi, atti notarili e contratti di vendita di terre e case fin da tempi assai remoti, dai quale appare che erano di condizione agiata e nobile. Nel 1569 in Venezia un Roberto, compositore lucchese, mise in cartellone "La Canzonetta Napoletana a tre, quattro e cinque voci"; nel 1602 un Pietro, anche lui compositore musicale, portò... Continuain Belgio alcuni componimenti madrigali.Agli inizi del XVII secolo un Giovanni fu maestro di campo in Bari,la carica era venale,ossia ricevibile e cedibile liberamente,per conseguenza i rampolli dell'alta aristocrazia potevano accedere al grado ad un'età assai precoce e trovarsi,quindi,in buona posizione per ambire per anzianità ai gradi superiori.Un Bernardino,pisano trapiantato in Lucca,fiorì nella prima metà del XVII secolo,fu medico molto stimato e pubblicò varie opere scientifiche,suo nipote Paolo Antonio fu professore di medicina all'università di Padova. Nell'anno 1663 un Alessandro Lodrino,pubblico notaro e cancelliere civile,rogò vari atti in Castiglione.Che i membri della famiglia Pecoli siano noncuranti delle cose volgari,ripromettendosi dalle sole loro energie la dovuta ricompensa,lo provano i documenti fino ad oggi conosciuti come il Dizionario Storico-Blasonico del commendatore G.B.di Crollalanza che ne ha raccolte le tracce lasciate dalla famiglia in quelle città ove ebbe dimora ricoprendo cariche legislative,militari o altro,contribuendo non poco alla riuscita di quei documenti utili alla scoperta di questa famiglia.I cognomi così antichi rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle Città che li hanno accolti.Pare siano molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che con tanto decoro sostentano questo nobile cognome che ha avuto vari soggetti illustri.
    Compra un documento araldico su Pecoli

    Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

    Stemma della famiglia: Pecoli

    Blasone della famiglia

    D'oro, al merlodi nero, beccato e membrato di rosso, tenente nel becco un ramoscello di verde, posato sopra un monte di sei cime dello stesso, movente dalla punta.
    Compra una riproduzione dello Stemma
    Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome
900){cwidth=cheight="80%"}else if(screen.availWidth>470){cwidth=cheight="90%"}else{cwidth="90%";cheight="60%"}$("[rel^='img-']").colorbox({photo:!0,width:cwidth,height:cheight});$(".spin").click(function(event){spinner()});$("[rel='buy']").click(function(event){event.preventDefault();spinner();href=$(this).attr('href').replace("/buy",urmod+"cart.php");$.get(href,function(data){location.replace('/buy/?'+$.now())})})});function spinner(){};function spinner_end(){$('#spinner_one').hide()};function onsubmit_validate_field(name,minlength,email,compareTo){value=$('#'+name).val();length=value.length;if(minlength&&length0){if(minlength&&lengthi?e+i:i}function a(t,e){return Math.round((/%/.test(t)?("x"===e?E.width():o())/100:1)*parseInt(t,10))}function s(t,e){return t.get("photo")||t.get("photoRegex").test(e)}function l(t,e){return t.get("retinaUrl")&&i.devicePixelRatio>1?e.replace(t.get("photoRegex"),t.get("retinaSuffix")):e}function d(t){"contains"in x[0]&&!x[0].contains(t.target)&&t.target!==v[0]&&(t.stopPropagation(),x.focus())}function c(t){c.str!==t&&(x.add(v).removeClass(c.str).addClass(t),c.str=t)}function g(e){A=0,e&&e!==!1&&"nofollow"!==e?(W=t("."+te).filter(function(){var i=t.data(this,Y),n=new r(this,i);return n.get("rel")===e}),A=W.index(_.el),-1===A&&(W=W.add(_.el),A=W.length-1)):W=t(_.el)}function u(i){t(e).trigger(i),ae.triggerHandler(i)}function f(i){var o;if(!G){if(o=t(i).data(Y),_=new r(i,o),g(_.get("rel")),!U){U=$=!0,c(_.get("className")),x.css({visibility:"hidden",display:"block",opacity:""}),I=n(se,"LoadedContent","width:0; height:0; overflow:hidden; visibility:hidden"),b.css({width:"",height:""}).append(I),j=T.height()+k.height()+b.outerHeight(!0)-b.height(),D=C.width()+H.width()+b.outerWidth(!0)-b.width(),N=I.outerHeight(!0),z=I.outerWidth(!0);var h=a(_.get("initialWidth"),"x"),s=a(_.get("initialHeight"),"y"),l=_.get("maxWidth"),f=_.get("maxHeight");_.w=Math.max((l!==!1?Math.min(h,a(l,"x")):h)-z-D,0),_.h=Math.max((f!==!1?Math.min(s,a(f,"y")):s)-N-j,0),I.css({width:"",height:_.h}),J.position(),u(ee),_.get("onOpen"),O.add(F).hide(),x.focus(),_.get("trapFocus")&&e.addEventListener&&(e.addEventListener("focus",d,!0),ae.one(re,function(){e.removeEventListener("focus",d,!0)})),_.get("returnFocus")&&ae.one(re,function(){t(_.el).focus()})}var p=parseFloat(_.get("opacity"));v.css({opacity:p===p?p:"",cursor:_.get("overlayClose")?"pointer":"",visibility:"visible"}).show(),_.get("closeButton")?B.html(_.get("close")).appendTo(b):B.appendTo("
"),w()}}function p(){x||(V=!1,E=t(i),x=n(se).attr({id:Y,"class":t.support.opacity===!1?Z+"IE":"",role:"dialog",tabindex:"-1"}).hide(),v=n(se,"Overlay").hide(),L=t([n(se,"LoadingOverlay")[0],n(se,"LoadingGraphic")[0]]),y=n(se,"Wrapper"),b=n(se,"Content").append(F=n(se,"Title"),R=n(se,"Current"),P=t('