Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Puggioni, provenienza: Italia

Titolo: Cavalieri
Traccia araldica della famiglia: Puggioni
Corona nobiliare Puggioni Antica famiglia sarda, detta Pugioni o Puggioni, di chiara e provata nobiltà, con residenza nella città di Cagliari, le cui notizie risalgono al secolo XVIII. L'avvocato Antonio Puggioni nel 1760 ottenne in enfiteusi Flumini di Quartu, per impiantarvi una peschiera e, alcuni anni dopo, acquistò anche la peschiera di Portovecchio, morendo poco dopo. Nel 1774, però, la sua vedova ottenne il cavalierato ereditario per sé ed i suoi figli. In ogni modo, tal casato, sia anteriormente che posteriormente al 1774, sempre riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, ricordiamo: Antonio, deputato, insieme con... Continua
Saladino de Lacon, del municipio di Sassari e sindaco per la pace tra Leonora ed il re di Aragona, nel 1388; Giuliano, valoroso gentiluomo cagliaritano, fiorito al principio del XVI secolo, il quale militò sotto i vessilli del re di Aragona; Antonio, nato in Cagliari e vissuto nel secolo XVII, distintosi nella carriera militare, intrapresa, già da giovinetto, sotto le fila del principe Filiberto di Savoia; Raimondo, dotto religiose delle scuole pie, nativo di Cagliari, il quale fiorì nella seconda metà del secolo XVII e diede alla stampe molti e dotti saggi di teologia; Salvatore, dottore "in utroque jure", vivente in Sassari, nel 1723; Alessandro, medico e saggista, vivente in Cagliari, nel 1745; Giulio, dottore in Scienze Naturali, vivente in Oristano, nel 1787; Maurizio, autore di "Memorie istoriche della spedizione della gran flotta francese contro l'isola di Sardegna, della invasione dell città capitale, e delle isole intermedie, divise in due parti", edito in Bologna, per le stampe di S. Tommaso d'Aquino, nel 1793, e di una "Orazione funebre di Vittorio Amedeo III re di Sardegna", stamp-reale, 1797, in 4° p.; Gio. Maria, canonico della cattedrale di Nuoro, vivente nel 1837; Raimondo, vicario parrocchiale in Narbolia, nel 1838; avv. D. Giovanni, censore diocesano col titolo di gran censore generale, in Cagliari, nel 1839. La presenza del motto, inoltre, nella bibliografia documentata della famiglia ci conferma l'avita nobiltà raggiunta della casata. Motto della famiglia: Bene docet. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compra un documento araldico su Puggioni

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Puggioni

Blasone della famiglia

In campo azzurro un ponte di tre archi d'oro murato di rosso sopra un un fiume d'argento ombrato d'azzurro, in punta, sostenente un'aquila sorante al naturale e sormontato da una berretta da dottore nera.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook