EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Rismondi, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Rismondi
Corona nobiliare Rismondi
La nobile famiglia è di Bergamo ebbe rinomanza da Paolina Secco-Suardo G., fra gli Arcadi Lesbia Cidonia,. Nata l'11 marzo 1746 dal conte Bartolomeo Secco-Suardo, signore di Moiasca, e da Caterina Terzi a 18 anni sposò il nobile Lugi G.; ebbe un figlio che morì a due anni e mezzo. Con poesie e lettere conversazioni e rappresentazioni teatrali, con viaggi e dotte peregrinazioni, assistita sempre dal fedele precettore e mentore Giuseppe Beltramelli, suscitò l'ammirazione di molti letterati della seconda metà del secolo XVIII, Girolamo Pompei, Ippolito Pindemonte, Girolamo Tiraboschi, Lodovico, Antonio Murator, Padre Ireneo Affò, Gregorio Fontana, Clementino Vannetti, Melchior Cesarotti. P. Zaverio Bettinelli e più Lorenzo Masceroni che ne legò il nome alla fama durevole del suo Invito; potè godere anche degli omaggi di Buffon, Diderot. Laland, Mercier Dovat, Boscovic. Voltaire. Invitata a Roma da Baldassarre Odescalchi duca di Ceri, non potè recarvisi; ma venne ascritta all'Arcadia e... Continua
prese il nome di Lesbia Cidonia. Morì a Bergamo in via Porta Dipinta, tra il 26 e 27 gennaio 1801. Della famiglia G. si hanno notizia fin dal secolo XIV. Una genealogia approvata dai Deputati di Bergamo il 5 luglio 1794, fa discendere un ramo dei G. di Credaro da Alberico, cittadino di Bergamo fin dall'anno 1361 dal quale per successive generazioni, discesero Gherado, Domenghino, Giovannino, Zanino, Domenghino, Giovannino, Girolamo, Giovannino. Giacomo, Giovanni, Celestino Giuseppe, Giovan Giuseppe Pietro (1794). Nel Consiglio di Bergamo entrarono Giovan Battista 1716-1754, Gaetano 1743-1768 e Lugi 1769-1799. Da Luigi e da Suardi Claudia nacque altro Luigi, n. a Begamo il 18 agosto 1815 dec. 3 aprile 1887, spos. con la Cotessa Babara Brembati. Da questo matrimonio nacque Claudia, spos. con l'avv. Antona Traversi di Milano. Nell'Elenco di nobile lombardi del 1828, sono iscritti Luigi e Gaetano Luigi; in quello del 1840 sono iscritti: Lugi di Gaetano, confermto nella nobiltà il 21 marzo 1819 e Lugi Gaetano. di Lugi confermato nelal nobiltà il 1 agosto 1819. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano del 1922 col titolo di Nobile (pes.) in persona di: Claudia (dec.), di Luigi Gaetano, di Lugi in Antona Traversi.

Compra un documento araldico su Rismondi

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Rismondi

Blasone della famiglia

D'azzurro alla stella d'oro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook