EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Roperti, provenienza: Italia

Titolo: Marchesi
Traccia araldica della famiglia: Roperti
Corona nobiliare Roperti
Una delle dodici famiglie delle piazze di Fossano. Furono signori di Sarmatorio, di Salmor, di Villamairana e di S. Stefano del Bosco, e fu loro capostipite un Operto figlio di Sinifredo signore di Sarmatorio, dal quale presero il nome i suoi discendenti. Di questi Operti, divenuti poscia marchesi di Cervasa e conti di Villamairana e di S. Lorenzo, ànnosi ad annoverare otto cavalieri Gerosolim., alcuni dei quali furono commendatori e balii, ed uno ebbe l'alta dignità di grande ammiraglio dell'armata Rodiana, un altro il gran priorato di Lombardia, sette cavalieri della Sacra Religione de' SS. Maurizio e Lazzaro, e due Grancroce; diversi ambasciatori ed inviati alle corti di Francia, Spagna, Vienna, Roma e Napoli; parecchi comandanti e governatori del marchesato di Saluzzo e delle antiche provincie di Mondovì, Ceva, Alba, e delle cittadelle di Torino e di Fossano ecc. Verso la fine del XV secolo essendosi divisi in due rami... Continua

per essersi nel 1497 Tommaso-Antonino, figlio di Antonio degli Operti, e governatore di Saluzzo, trapiantato in Brà, dopo aver continuato ad illustrarsi per alti e generosi fatti, veniva poi totalmente a spegnersi la lor discendenza verso la fine del XVIII secolo nella persona di Euclide-Francesco, ultimo del ramo di Brà morto nel 1791, e ventidue anni dopo nel marchese Giovanni-Francesco IV di Cervassa e di Villamairana, che fu l'ultimo rampollo dei nobili Operti di Fossano. Motto della famiglia: Un solo Iddio.


Compra un documento araldico su Roperti

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Roperti

Blasone della famiglia

Inquartato: alla croce patente d'azzurro sulla inquartatura; nel primo e quarto di nero a due frecce piumate di argento e poste in decusse; nel secondo e terzo d'oro al turco, nel terzo punto rivoltato, con faretra in spalla e scimitarra al fianco con arco teso e freccia in mano in atto di scagliarla in s
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook