Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Sapore, provenienza: Italia

Titolo: Marchesi
Traccia araldica della famiglia: Sapore
Corona nobiliare Sapore Nell'elenco dei sudditi della Repubblica di Genova, che erano stati predati dai pirati greci e per i quali dovevano gli ambasciatori genovesi chiedere riparazione all'imperatore a Costantinopoli, figura per l'anno 1294 un Enricus Saporitus de Curia (v. Atti della Società di Storia patria, vol. XXVIII). Nel 1376 il 21 e 22 di ottobre Rollandino, di Guglielmo, da Monterosso ed altri comperano merce da mercanti fiorentini. Monterosso, nell'estrema riviera di Levante è la culla ed anche in parte l'attuale residenza della famiglia. Un ramo di essi fu ascritto alla nobiltà genovese il 22 aprile 1733 in persona del rev. Giuseppe Maria,... Continua

poi vescovo di Anacardo e arcivescovo di Genova e dei fratelli: Bartolomeo, e Gio. Francesco, di Gio Domenico, qm. Bartolomeo; Gaetano, di Gio. Lorenzo, qm. Bartolomeo, di anni 37; Gio. Domenico, di Bartolomeo, di anni 6. Nel 1749 furono poi ascritti: Gio Lorenzo e Giuseppe, Maria, figlio di Gaetano, rispettivamente di 9 e 8 anni. Lo staglierio comincia l'albero di questo ramo con Lorenzo (n. 1573, dec. 1608), dottore in utroque, marito di Angela figlia del conte Giuliano Patellano; dal figlio di lui, Giovanni, parimente dottore in utroque, sposato a Vittoria Boggiano, morto nel 1638, sono nati: Domenico, canonico, laureato in ambo le leggi, Francesco e Bartolomeo (n. 1621, dec. 1689). Questi, marito di Gerolama Morelli, fu padre di Gio. Lorenzo, Angela Maria, Francesco, canonico in duomo, e Gio. Domenico. Linea di Gio. Lorenzo. Da Gio. Lorenzo (n. 1653, dec. 1716) e dalla sua consorte Livia Piuma nacquero: Bartolomeo, canonico primicerio in duomo, Domenico, vescovo di Accia e Marianna e Gaetano. Questi (n. 1696, dec. 1768), scritto alla nobiltà il 22 aprile 1733, membro del Gran Consiglio nel 1797, sposò Teresa Previdi Bollini e fu padre di Gio. Lorenzo, Giuseppe Maria, M. Livia in Malaspina, Gio. Lorenzo (n. 1740, dec. 1802), ascritto alla nobiltà il 19 dicembre 194, dalla consorte e Clara Pitto ebbe: Gaetano (n. 1765, dec. 1899), ascritto il 19 dicembre 1788, sposato a M. Teresa Oldoini. Da loro: Gio. Lorenzo. Chiara in Rubino, Geomina in Rivara, Livia in Acinelli, Marianna in De Cavi. Gio. Lorenzo (n. 1805, dec. 1865), marito di Francesca Pastice, Gaetano (n. 1843), sindaco di Monterosso dal 1885 al 1894 e le sorelle Teresa in Ac Antonietta Piazza, (n.


Compra un documento araldico su Sapore

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Sapore

Blasone della famiglia

D'azzurro al decusse d'argento ancorato, accantonato da quattro gigli d'oro; col capo dell'impero.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook