EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Scapio, provenienza: Italia

Titolo: Conti
Traccia araldica della famiglia: Scapio
Corona nobiliare Scapio La famiglia pare sia oriunda da Bologna, da dove si trasferì a Modena fin dal secolo XIV. Si distinse per uomini d'eletto ingegno e di studio, e per cariche pubbliche civili ed ecclesiastiche, e fu assai prediletta dai Duchi Estensi. Forse per essersi segnalata soprattutto per uomini di studio e di toga porta nel suo stemma la penna e il calamaio, tenuti dal leone rampante con le zampe anteriori. Un Giovanni fu professore di diritto civile a Padova, poi auditore della Ruota di Genova, circa nel 1550. Morì a Modena il 29 luglio 1565. Lodovico, di Bartolomeo, di Giambattista, nato a Modena nel 1590, e detto "il cieco", perché privo della vista dalla nascita, fu insigne letterato. Studiò a Bologna , dove si laureò nel 1609, poi vi tenne la cattedra di eloquenza in quella Università con successo,... Continua

e circondato da grande affezione degli studenti. Nel 1628 fu chiamato dal Granduca di Toscana alla stessa cattedra nell'Università di Pisa, e ciò sempre per interessamento del suo sovrano, il duca Alfonso d'Este, che molto lo amava. Da Pisa ritornò poi alla cattedra di Bologna, e morì a Modena il 3 gennaio 1634. E' ricordato dal Tiraboschi e da altri storici e biografi, e da Alessandro Tassoni nella Secchia rapita. La famiglia è iscritta nell'EI. Uff. Nob. Ital. coi titoli di conte (m.), patrizio di Modena (m.), Patrizio di Reggio (m.), in persona di Enrico, di Luigi, di Giambattista, di Paolo. Motto della famiglia: Moribus majorum


Compra un documento araldico su Scapio

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Scapio

Blasone della famiglia

D'azzurro al monte di tre cime sostenente un falcone al naturale, sorante, sormontato da 3 gigli d'oro ordinati il fascia posti tra i 4 pendenti di un lambello di rosso.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook