Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Scassano, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Scassano
Corona nobiliare Scassano L'origine comune è manfredinga e precisamente da Manfredo I da cui Aimone III Conte di Vercelli il quale sposò la figlia di Adamo Caltignago che gli portò in feudo Cassano Tortonese. I discendenti di uno dei figli di Aimone assunsero il nome dalla signoria e dagli stessi ebbero origine le famiglie Arquata, Curoli, Opizzoni, Rovedi, Accatapani, Ospinelli, Guidobono ed altre, alcune delle quali tuttora fiorenti. Da altro figlio di Aimone discende Oberto, Conte di Vercelli, la cui unica figlia sposò (1040) Ottone II conte del Sacro Palazzo d'Italia, di Pavia e di Lomello, donde le famiglie comitali palatine di Sparvara, Langosco, Cerreto, Gambarana e Lomello che per consanguineità vantavano diritti su Cassano. La località, denominata ora Cassano Spinola, è situata a destra dello Scrivia sulla stradale che da Tortona conduce a Serravalle ed a pochi chilometri da quest'ultima. Ben poco i Scassano serbarono il feudo poiché già nel 1149 con... Continuaatto del 24 aprile, Richelda del fu Ansaldo, ed i figli Anselmo, Crivellario, Pietro, Manfredo ed Oggero nonché altri figli del fu Ansaldo vendevano al comune di Tortona il castello il borgo e la cortedi Cassano pertinente la loro parte; successivamente nel 1162 i fratelli Alberto, Giovanni, Riccardo Guidobono ed il nipote Bernardo cedono la propria, ossia un ottavo, ed i conti Palatini il rimanente; cosicché il comune di Tortona può disporne per rivenderlo ai Grillo di Genova il 12 dicembre 1306. L'elenco tratto da un'antica pergamena e trascritto negli "Annali" del Salice nella "Storia di Tortona" del Montemerlo nelle "Antichità di Tortona" del Bottazzi annovera i Scassano tra le famiglie nobili viventi in Tortona nel 1140. Essi prendono parte attiva alla vita pubblica dopo il loro rimpatrio sollecitato dai consoli allora in carica: l'esodo dei Tortonesi in seguito alle distruzioni del 1155 del 1163 aveva spopolato la città privandola nel tempo stesso della presenza delle famiglie più cospicue ed illustri; i Scassano ritornano nel 1165 e nel 1175 Ido è investito della carica consolare. In quell'anno un Scassano, non meglio identificato ma, presumibilmente lo stesso Ido, interviene quale rappresentante del comune di Tortona all'invito di Federico Barbarossa esteso a tutte le città della lega lombarda, per esaminare proposte di pace da lui stesso prom179 alla causa in cui il podestà di Tortona Pietro Trovamala condanna gli uomini di Bagnolo a corrispondere il fitto richiesto dai canonici della Cattedrale per un bosco da essi tenuto.
Compra un documento araldico su Scassano

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Scassano

Blasone della famiglia

Di nero, a due spade, d'argento, senza guardia, manicate d'oro e decussate; col capo d'argento, carico di un giglio, accostato da due crocette, il tutto di rosso.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook