EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Squittieri, provenienza: Italia

Titolo: Baroni
Traccia araldica della famiglia: Squittieri
Corona nobiliare Squittieri
Giovanni-Alfonso S. ebbe il ttiolo di barone per acquisto fatto il 12 Ottobre 1613 dei due feudi di Palermiti e Guarna, confermato con reale drecreto di re Filippo III il 7 Novembre 1614. Umberto I Re d'Italia, con decreto 13 Luglio 1886 concesse a Tomaso S. il titolo di barone colla rinnovazione in suo favore del predicato di Palermiti Guarna, esistito ed estintòsi in un ramo di sua famiglia, trasmissibili ai suoi discendenti maschi in linea e per ordine di primogenitura. Altro ramo. Investita con Regio Decreto 13 luglio 1886 del titolo di barone di Palermiti e Guarna (mpr.), in persona di Tommaso Squitti, nato l'8 settembre 1831. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano col titolo di barone di Palermiti e Guarna (mpr.), ed è rappresentata da Nicola, di Tommaso, di Nicola. Figli: Eleonora, Maria Adelaide. Fratelli: Baldassarre, Maria.

Compra un documento araldico su Squittieri

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Squittieri

Blasone della famiglia

D'azzurro, a due spade di argento manicate d'oro, decussate, ed accompagnate da due rose di rosso, una in capo ed una in punta.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook