EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Tiedo, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Tiedo
Corona nobiliare Tiedo
Nobili veneti procedenti da Altino, al serrar del Maggior Consiglio nel 1297 ritenuti tra le famiglie patrizie. Da quel tempo in poi contano una serie numerosa di procuratori di San Marco, di generali di terra e di mare, di ambasciatori alle corti di Europa e distintissimi prelati. Divisi in diversi rami ottennero la sovrana riconferma di nobili il 18 Dicembre 1817. Molte famiglie che dimoravano in Venezia appartenevano alla nobiltà. Nel Libro d'Oro della nobiltà veneta e ne il Patriziato Veneto dopo la guerra di Candia e la Serrata del Maggior Consiglio del 1646, eventi questi che lasciarono fama immortale pel grande senno politico e virtù cittadine, troviamo illustre questa famiglia. Sulla scorta di antiche cronache esistenti nella Biblioteca Marciana, e nel R. Archivio di Stato finora inedite; e contrariamente a quanto pubblicò il Freschot nella sua Nobiltà Veneta, le opere sumenzionate sono imparziali riguardo all'origine di talune famiglie, assunte... Continua
al patriziato veneto. La medesima famiglia fù elevata alla nobiltà per ottimi servigi resi alla patria, o per offerte fatte alla Repubblica per il che vennero ascritti alla veneta nobiltà.
Compra un documento araldico su Tiedo

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Tiedo

Blasone della famiglia

D'azzurro alla campagna di rosso
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook