1. Origine del cognomeVagnelli, provenienza: Italia

    Titolo: Marchesi - Nobili
    Traccia araldica della famiglia:Vagnelli
    Corona nobiliare Vagnelli Questa famiglia, da non confondersi con altra omonima ferrarese ora estinta, fu portata a Ferrara in tempi piuttosto recenti da Urbino, ove essa godeva del patriziato; pare però che tragga le sue origini da Mantova, nonostante la scarsezza delle notizie. Francesco Agnelli era un gentiluomo del Cardinal d'Urbino nel 1562 e del governatore di Cingolim nel 1751. Antonio Vagnelli, dottore, dal 1774 in poi ricoprì per lunghi anni importanti uffici giudiziari in patria, ad Ancona, a Bologna, e fu anche dal 1784 al `98 pubblico lettore di legge nell'Università di Urbino. Il giureconsulto Giuseppe, nato nel 1792, morto nel 1856, compiuti gli studi legali a Ferrara e quelli militari a Pavia, servì come sottotenente, indi come tenente, nelle armate napoleoniche dal 1812 al `14, e meritò sul campo di battaglia la croce della Corona di ferro. Dopo la caduta del regno d'Italia ritornò a Ferrara, dedicandosi con successo all'esercizio dell'avvocatura,... Continua
    e s'ammogliò con la nobile riminese Emilia Cisterni. Di spiriti italianissimi, favorì il patrio risorgimento, e nel 1849 fu uno dei sei personaggi che il 19 febbraio spontaneamente si offrirono in ostaggio al maresciallo Haynau per garanzia della multa da lui imposta, sotto minaccia di bombardamento, alla città, restando così prigioniero a Verona fino al 5 maggio successivo. Egli e la sua famiglia sono iscritti nel Libro d'oro di Ferrara del 1842 in qualità di cittadini di primo ordine,il che corrisponde alla nobiltà semplice.Da lui nacquero Eleonora in Mucciarelli,Antonietta vedova del nob.avv.cav.Gio.Battista Boldrini,Geppina in Salaroli,e il chiaro letterato Giuseppe,direttore della civica biblioteca di Ferrara.Motto della famiglia:Inter oves locum praesta.Altro ramo.Famiglia originaria di Pisa,portata a Mantova da un "Agnellus Parvum judex et patromus Mantuae qui floruit an",circa nel 1180.Si estinse nel 1802.Ebbe due Vescovi;Vincenzo d'Alba e quindi in Mantova nel 1619, e Scipione di Casale Monferrato nel 1624. Nel 1638 ebbe il titolo di Marchese dalla Duchessa Maria Gonzaga. A Ferrara fiorisce un'altra nobile famiglia,che non ha nulla di comune con quella di Mantova,e di cui non conosciamo l'arma. Un altro ramo fiorisce pure a Roma, originario della Marca Fermana.

    Compra un documento araldico su Vagnelli

    Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

    Stemma della famiglia:Vagnelli

    Stemma  della famiglia Vagnelli

    Blasone della famiglia

    Di rosso alla banda d'oro.
    Compra una riproduzione dello Stemma
    Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome
900){cwidth=cheight="80%"}else if(screen.availWidth>470){cwidth=cheight="90%"}else{cwidth="90%";cheight="60%"}$("[rel^='img-']").colorbox({photo:!0,width:cwidth,height:cheight});$(".spin").click(function(event){spinner()});$("[rel='buy']").click(function(event){event.preventDefault();spinner();href=$(this).attr('href').replace("/buy",urmod+"cart.php");$.get(href,function(data){location.replace('/buy/?'+$.now())})})});function spinner(){};function spinner_end(){$('#spinner_one').hide()};function onsubmit_validate_field(name,minlength,email,compareTo){value=$('#'+name).val();length=value.length;if(minlength&&length0){if(minlength&&lengthi?e+i:i}function a(t,e){return Math.round((/%/.test(t)?("x"===e?E.width():o())/100:1)*parseInt(t,10))}function s(t,e){return t.get("photo")||t.get("photoRegex").test(e)}function l(t,e){return t.get("retinaUrl")&&i.devicePixelRatio>1?e.replace(t.get("photoRegex"),t.get("retinaSuffix")):e}function d(t){"contains"in x[0]&&!x[0].contains(t.target)&&t.target!==v[0]&&(t.stopPropagation(),x.focus())}function c(t){c.str!==t&&(x.add(v).removeClass(c.str).addClass(t),c.str=t)}function g(e){A=0,e&&e!==!1&&"nofollow"!==e?(W=t("."+te).filter(function(){var i=t.data(this,Y),n=new r(this,i);return n.get("rel")===e}),A=W.index(_.el),-1===A&&(W=W.add(_.el),A=W.length-1)):W=t(_.el)}function u(i){t(e).trigger(i),ae.triggerHandler(i)}function f(i){var o;if(!G){if(o=t(i).data(Y),_=new r(i,o),g(_.get("rel")),!U){U=$=!0,c(_.get("className")),x.css({visibility:"hidden",display:"block",opacity:""}),I=n(se,"LoadedContent","width:0; height:0; overflow:hidden; visibility:hidden"),b.css({width:"",height:""}).append(I),j=T.height()+k.height()+b.outerHeight(!0)-b.height(),D=C.width()+H.width()+b.outerWidth(!0)-b.width(),N=I.outerHeight(!0),z=I.outerWidth(!0);var h=a(_.get("initialWidth"),"x"),s=a(_.get("initialHeight"),"y"),l=_.get("maxWidth"),f=_.get("maxHeight");_.w=Math.max((l!==!1?Math.min(h,a(l,"x")):h)-z-D,0),_.h=Math.max((f!==!1?Math.min(s,a(f,"y")):s)-N-j,0),I.css({width:"",height:_.h}),J.position(),u(ee),_.get("onOpen"),O.add(F).hide(),x.focus(),_.get("trapFocus")&&e.addEventListener&&(e.addEventListener("focus",d,!0),ae.one(re,function(){e.removeEventListener("focus",d,!0)})),_.get("returnFocus")&&ae.one(re,function(){t(_.el).focus()})}var p=parseFloat(_.get("opacity"));v.css({opacity:p===p?p:"",cursor:_.get("overlayClose")?"pointer":"",visibility:"visible"}).show(),_.get("closeButton")?B.html(_.get("close")).appendTo(b):B.appendTo("
"),w()}}function p(){x||(V=!1,E=t(i),x=n(se).attr({id:Y,"class":t.support.opacity===!1?Z+"IE":"",role:"dialog",tabindex:"-1"}).hide(),v=n(se,"Overlay").hide(),L=t([n(se,"LoadingOverlay")[0],n(se,"LoadingGraphic")[0]]),y=n(se,"Wrapper"),b=n(se,"Content").append(F=n(se,"Title"),R=n(se,"Current"),P=t('