EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Vassoli, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Vassoli
Corona nobiliare Vassoli
Tra gli aggiunti al pubblico Consiglio di Modena, per il periodo dal 1424 al 1431 figura un Antonio. E' famiglia antica e di condizione civile adunque, e anche doviziosa se nel 1692 un membro di essa, Cesare, poteva spendere una somma ingente nella costruzione del ricco e maestoso altare marmoreo del SS Crocifisso che tuttora si ammira nella Chiesa votiva di Modena. L'11 dicembre 1775 Francesco per se e discendenti maschi in perpetuo otteneva dal Consiglio dei Conservatori di esser ammesso al ceto conservatorio e inscritto nel Libro d'oro della nobiltà modenese. L'anno 1816 la famiglia veniva iscritta nel ricostituito Libro d'oro. Degno di ricordo è don Ferdinando (al sec. Andrea), ex monaco Cassinese, poi canonico della cattedrale, erudito e valente riordinatore dell'Archivio Capitolare Modenese. Membri viventi: Vincenzo, di Carlo, di Vincenzo, di Francesco, nato il 30 giugno 1845. Figli: Maria Pia, nata il 17 ottobre 1870; Matilde in Pedroli,... Continua
nata il 3 gennaio 1873; Giacomo, nata il 3 dicembre 1901. Figli di Giuseppe fratello di Vincenzo: Maria, Filomena vedova Ferrari; Carlo, sposato con Anna Fabiani; Fabio, sposato con Adele Mercenaro. Figli di Carlo: Carlo Josè, Olga, Renato, Clelia. Figli di Fabio: Valerio, Giuseppe, Oscar, Edoardo, Marco.

Compra un documento araldico su Vassoli

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Vassoli

Stemma  della famiglia Vassoli

Blasone della famiglia

Inquartato: al primo e quarto d'azzurro alla colomba d'argento volante in banda; al secondo e terzo palato di rosso e d'oro; il tutto col capo d'oro, carico di un'aquila di nero.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook