EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Viaplana, provenienza: Italia

Titolo: Marchesi - Nobili
Traccia araldica della famiglia: Viaplana
Corona nobiliare Viaplana
Antica ed illustre famiglia, che si vuole originaria della Guascogna, passata in Sicilia nel secolo XIII; godette nobiltà in Nicosia, Palermo, ecc. Un Andrea fu notaro dell'Ufficio della R. Cancelleria; un Francesco, con privilegio dato il 13 marzo 1529, ottenne concessione del titolo di regio cavaliere; un Giovanni Leonardo, ottenne la castellania e tenenza del castello di San Filippo, già tenuta da Filippo suo padre; un Antonio fu senatore di Catania nel 1586-87 e forse egli stesso come figlio di Francesco Cardives ebbe il 6 maggio 1555 investitura di Buterno e Grado; un Giuseppe fu pro-conservatore in Nicosia nel 1655; un Lorenzo, con privilegio dato il 19 maggio 1674, ottenne concessione del titolo di barone di Sant'Agrippina; un Giacomo fu pro-conservatore in Nicosia. un Vincenzo, barone di Ficilimo, per investitura del 18 novembre 1800 fu senatore di Palermo nel 1811 e fu padre di Domenico e di Vincenzo, morto senza... Continua
figli; un Nicola, ottenne, prima personalmente con rescritto del 5 febbraio 1855 e quindi, con altro rescritto del 6 agosto dello stesso anno, con la trasmissibilità secondo le leggi del regno, concessione del titolo di marchese di Villarena, di cui egli stesso ottenne riconoscimento con D.M. del 5 luglio 1879, fu capitano negli eserciti napoletani e morì col grado di colonnello d'artiglieria a riposo nel del R. Esercito italiano e fu padre di Giuseppe, contrammiraglio nella R. Marina italiana. Altra famiglia antica e nobilissima che secondo alcuni autori passò in Cremona, donde fu portato in Catania nel 1292 da Gutierrez. Ha goduto nobiltà in Cremona ed in Sicilia ove fu ascritto alla Mastra nobile di Palermo ed a quella di Nicosia. Da Gutierrez, discese Filippo sposato con Francesca Cardenas Ossorio Baronessa di Buterno e Grado nel 1519, dal quale discesero due fratelli, Lorenzo che originó i Baroni di Santagrippina residenti in Nicosia, dai quali sono usciti i Marchesi di Villarena, e Diego che diede origine ai Baroni di Filicino che si stabilirono in Palermo. Sorgono monumenti della famiglia in Palermo nella Chiesa dei PP. Cappuccini, in Caccamo nella Chiesa della SS. Annunziata; in Catania nell'Abbazia Reale; in Nicosia nella Basilica, nella Chiesa maggiore ed in quella di S. Nicola; in S. Maria maggiore nel Duomo; in Bari nella Basililca di S. Nicola e nella Chiesa del Re di Castiglia.
Compra un documento araldico su Viaplana

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Viaplana

Blasone della famiglia

D'azzurro, alla banda, accompagnata in capo da due stelle di sei raggi, e in punta da una cometa ondeggiante nel verso della pezza, il tutto d'argento.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook