EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Zenardi, provenienza: Italia

Titolo: Baroni
Traccia araldica della famiglia: Zenardi
Corona nobiliare Zenardi Venne questa famiglia da Fiorenza, città chiarissima d'Italia, in Sicilia nel reggimento del Rè Federico secondo; da chi Pietro fù eletto Senatore di Palermo nel 1334, 1339, 1344, e 1348, il cui figlio Olivo Mainardi, ouer M., fù eletto Algozirio reale, carico c'hoggi è chiamato Capitan d'arme di campagna, e fermatosi in Catania procreò Henrico, Martino, Filippo, e Nicolò. Henrico si casò nella medesima città di Catania con Agata Ricciari. Martino hebbe la Castellania di Vizzini. Filippo si casò in Castrogiovanni con Giovanna Petruso, e Nicolò nella città di Castronuovo, però in tutte queste Città, fiorì nobilmente la famiglia M., come anche in Polizzi. Dal prenarrato Henrico nè pervenne Paolo Barone del feudo del Barchino, che si casò nella città di Caltagirone, perloche si fermò in quella, e procreò Leonardo, che nel 1452 fù Sindaco, ed Ambasciadore della Città al Rè Alfonzo, e' suoi figli Nicolò, ed Henrico furono promssi... Continuane' primi carichi della loro patria. Henrico procreò Guglielmo, e Paolo che s'investì del Barchino nel 1467, fù Giurato nel 1509. Da questo nè venne Henrico terzo, che nel 1518 fù Thesoriero, ed Ambasciadore, Giurato nel 1530, e Giovanni,che fù Giurato nel 1517, e 1521. Questi procreò Gio. Matteo, che si casò con una dama di casa Chiaramonte, con la quale procreò Giacomo, che morì senza heredi, e Giovannella, che fù moglie del Dottor Gio.Battista Perremuto, col quale generò molti figliuoli. Da Henrico terzo nè nacquero Paolo, e Francesco, che nel 1543 viene chiamato col titolo di Magnifico. Da Paolo nè nacquero Henrico quarto, che morì fanciullo, e Valentia moglie del Dottor Federico Bubeo,da cui nè venne il Comendator fra Marc'Antonio Bubeo, ed alcun'altri. Procreò Francesco ad Antonio, che fù Giurato nel 1552, e 1571, e fece anche Francesco secondo, Alvita, Agata, Antonina, e Margarita,. Francesco fù quattro volte Giurato nel 1582, 1593, 1597, 1607, Capitano sei volte nel 1586, 1593, 1600, 1602, 1610 e 1616, si casò con una signora di casa Paternò sorella di Gradasso Barone di Ramione, che non gli procreò figliuoli. Agata si casò con Henrico Sicusio, col quale generò fra gl'altri Ottavio, che, facendosi frate di San Francesco osservante si chiamò fra Bonaventura, fù Generale della sua Religione nel 1595, Nuntio di Clemente Ottoavo in Fl'effettuò con universal contento della Christianità, fù Canonico di San Gio.
Compra un documento araldico su Zenardi

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Zenardi

Blasone della famiglia

D'azzurro, alla fascia d'argento attraversante un albero di verde, al naturale, sradicato, movente dalla punta dello scudo, sormontato da una stella d'oro di sei raggi; alla base dell'albero, dietro il fusto, un agnello pasquale, passante, d'argento, con aureola e tenente una bandieruola crociata di rosso.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook