Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Campigli, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Visconti
Traccia araldica della famiglia: Campigli
Corona nobiliare Campigli Antica ed assai nobile famiglia toscana, con residenza nella città di Pisa, conosciuta come (da) Campiglia o Campigli, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Secondo quanto ci viene tramandato, la famiglia deriva dagli Ubaldini e, con il titolo di visconti resse la terra omonima e dominò San Cassiano, nel territorio di Orvieto. La casata ha inoltre dato i natali a numerosi cavalieri Gerosolimitani e di Santo Stefano. D’altronde, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che hanno reso illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Guido, proprietario terriero e giurista nel pisano, fiorente nel 1503; Antonio, dottore in l'una e l'altra legge, fiorente in Pisa, nel 1537; Antonio, milite di professione, fiorente nel 1582; Luigi, proprietario... Continua
terriero nel pisano, fiorente agli albori del secolo decimo settimo; Antonio Maria, dottore in l'una e l'altra legge, fiorente in Pisa, nel 1623; cavalier Federico, milite di professione, fiorente in Pisa, nel 1624; cavalier Valerio, di Pisa, il quale fu ammesso alla cittadinanza fiorentina nel 1626; D. Antonio, protonotario apostolico in Spagna, fiorente nel 1658. Da una analisi cromatica e simbolica degli stemmi, possiamo, infine, ricavare alcune importanti informazioni sulle virtù associate a tal cognome. 1) Il rosso, richiamandosi al sangue versato in battaglia, rappresenta il valore, l'audacia, la nobiltà ed il dominio; il teschio del cervo è simbolo di nobiltà antica e generosa oltre che di longevità, a causa della lunghezza della sua vita che si riteneva potesse arrivare ai 300 anni. 2) L'azzurro essendo il colore del cielo, rappresenta la gloria, la virtù e la fermezza incorruttibile; la stella è molto usata in araldica per simboleggiare la guida sicura o l'aspirazione a cose superiori; l'aquila di nero in campo d'oro è geroglifico di valore e di intrepidezza. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compra un documento araldico su Campigli

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Campigli

Stemma  della famiglia Campigli

1 Blasone della famiglia Campigli

Di rosso, al massacro di cervo d'argento.

Blasone della famiglia Campigli o da Campiglia da Pisa. Fonte: "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 5299.

Stemma  della famiglia Campiglia

2 Blasone della famiglia Campiglia

D'azzurro, a tre stelle di otto raggi d'oro, 2 e 1; col capo dello stesso, caricato di un'aquila di nero.

Blasone della famiglia Campiglia o Campigli da Pisa. Fonte bibliografica: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I e III, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook