Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Cialdini, provenienza: Italia

Titolo: Duchi - Nobili
Traccia araldica della famiglia: Cialdini
Corona nobiliare Cialdini Nelle carte modenesi la famiglia, originaria da Pisa, compare nella prima metà del sec. XVIII. Stefano, circa nel 1743, abbandonata la città nativa, venne a stabilirsi a Modena, dove trovò impiego presso la Corte in qualità di guardarobiere. Il 14 febbraio 1757 otteneva dal duca Francesco III d'Este il privilegio di cittadinanza modenese per sè e figli discendenti, in perpetuo. Da Gaetano di Stefano nacquero Giuseppe, ingegnere e Francesco avvocato, ambedue compromessi nei moti politici per il nostro risorgimento. Dall'avv. Giuseppe e dalla nobile Luigia Santyan y Velasco, nasceva l'8 agosto 1811, Enrico il quale, sull'esempio del padre e dello zio cresciuto alle idee liberali, divenne poi ardente patriota, valoroso soldato della libertà in Italia, in Spagna, in Portogallo, in Crimea. La gloria militare dei C. che culminò con la presa di Gaeta, è troppo nota per evocarla qui. Enrico generale d'armata, luogotenente generale del Re, deputato, senatore, fu con... Continua

R.D. 18 dicembre 1870 creato duca di Gaeta, titolo trasmissibile ai discendenti maschi in linea primogenita. Alla sua morte avvenuta l'8 settembre 1892 senza prole, il titolo passò la nipote ex fratre, Enrico di Guido, in conformità al R.D. di rinnovazione e conferma 6 luglio 1890, susseguito da RR. LL. PP. 1 febbraio 1891. Nel 1915 il titolo fu riconosciuto ad Enrico Giovanni Nepomuceno Cialdini, nato a Valencia (Spagna), il 16 maggio 1895 da Enrico, di Guido. Motto della famiglia: Caieta Italiae ad serta. Altro ramo. Vittorio-Emanuele II re d'Italia, con decreto 18 Dicembre 1870 e con lettere patenti 13 Gennaio 1871 concesse al Generale Enrico Cialdini il titolo di duca di Gaeta trasmissibile per primogenitura maschile, e con altro Decreto del 13 Gennaio 1871 fu approvato il conferimento allo stesso del titolo di patrizio pisano. Il suddetto titolo di duca di Gaeta, con regio decreto 7 Marzo 1878 venne dichiarato trasmissibile anche al fratello del Generale, Guido, e ai discendenti maschi di questo. Motto della famiglia: Caieta italiae adserta. Altro ramo. Motto della famiglia: Durandum est. Lo stemma della famiglia Cialdini è: Inquartato: al primo di rosso, all'aquila bicipite, col volo abbassato, al naturale, coronata d'argento, su ciascuna testa; al secondo d'oro al pino nodrito sopra una zolla erbosa e sostenuto da due lupi affrontati, il tutto al naturale; al terzo d'azzurro alla sbarra a spina-pesce accompagnata in capo da una stella, il tutto d'oro; al quarto scaccato d'azzurro e d'argento; il tutto sotto un capo di concessione, di verde al castello d'oro, murato e aperto di nero, cimato da una banderuola svolazzante a sinistra divisata dalle armi di Gaeta, cioè inquartato d'argento e di rosso.


Compra un documento araldico su Cialdini

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Cialdini

Stemma  della famiglia Cialdini

1 Blasone della famiglia Cialdini

Inquartato: al primo di rosso, all'aquila bicipite, col volo abbassato, al naturale, coronata d'argento, su ciascuna testa; al secondo d'oro al pino nodrito sopra una zolla erbosa e sostenuto da due lupi affrontati, il tutto al naturale; al terzo d'azzurro alla sbarra a spina-pesce accompagnata in capo da una stella, il tutto d'oro; al quarto scaccato d'azzurro e d'argento; il tutto sotto un capo di concessione, di verde al castello d'oro, murato e aperto di nero, cimato da una banderuola svolazzante a sinistra divisata dalle armi di Gaeta, cioè inquartato d'argento e di rosso.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook