1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Ricerca Cognome

Origine del cognome Demolli, provenienza: Italia

Nobiltà: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Demolli
Corona nobiliare Demolli Di origine veronese, cangiò domicilio e cognome in "Ravagnini" nel 1306, allorquando Montanaro, figlio di Ravagnino, passò a stabilirsi in Treviso in qualità di agente generale degli Scaligeri. Un figliuolo di Montanaro fu uno degli oratori che a nome dei Trevigiani giurò omaggio alla Repubblica di Venezia quando nel 1344 le si fecero tributarj. I fratelli Giulio ed Antonio nel 1667 furono aggregati al patriziato veneto. Di questa famiglia non si hanno notizie dal 1708, ultimo nella persona di Giulio di Giovanni Ravagnnini priore dell'Ordine militare di S. Stefano di Toscana, il quale aveva fondato una prioria in patria. Altra famiglia. Un Giovanni di Bellinzona fu gran cancelliere di Francesco II Sforza, Duca di Milano, suo prossimo parente, nel 1540. Bernardo suo figlio, fu segretario del senato di Milano sotto l'Imperatore Carlo II e morì nel 1556; e questi fu padre di Alessandro Vescovo di Minore.
Compra un documento araldico sulla famiglia Demolli

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Demolli

Blasone della famiglia

D'azzurro, alla fascia accompagnata in capo da una rosa e in punta da un capriolo, il tutto d'oro; col capo dell'Impero.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook