1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome Desarini

Cognome: Desarini

Dossier: 821569
Lingua del testo: Italiano
Nobiltà: Nobili
Nobili in: Italia


Traccia araldica :
Desarini

Acquista

Corona nobiliare DesariniLa famiglia ebbe per capostipite Giovanni che giunse a tal grado di potenza e dignità da gareggiare con le famiglie primarie di Roma. Ebbe la signoria dei feudi di Monte Asola, di Cantalupo, di Forano, di Montorio, di Poggio Morano e di Diodato in Sabina comprati nel 1463 da Giorgio, protonotario apostolico, e degli altri di Collefegato, di Torre di Paglia di Rocca Randisi negli Abruzzi di cui fu investito un Giangiorgio nel 1530 dall'Imperatore Carlo V. La famiglia ebbe inoltre il ducato di Civitanova ed il marchesato di Civitalavinia. Emersero da questa famiglia quattro cardinali tra i quali il famoso Giuliano che levò gran rumore nel pseudo Concilio di Basilea. Diversi furoni i vescovi, altri podestà e governatori. La famiglia è iscritta nell'Elenco uff. in persona di Achille coi figli Attilio, Amneris, Alfredo, Guglielma, Raffaella e Francesca col titolo di nobile di Perugia (mf.). Il Metallino racconta una sua ...
Continua

Blasone Desarini

Stemma della famiglia Desarini

Stemma della famiglia

Di azzurro alla divisa di rosso, accompagnata in capo da un crescente d'argento sormontato da una cometa d'oro posta in sbarra; e in punta da un monte di tre colli all'italiana sostenente sulla vetta un uccello coronato, il tutto d'oro

Acquista
Verba Volant, Scripta Manent
(Le parole volano, gli scritti rimangono)
Compra ora un documento araldico professionale

Ogni cognome ha una storia che merita di esser raccontata
Rendi immortale quella della tua famiglia

Vai al Catalogo

Ricerca Cognome

Come fare una ricerca araldica preliminare

É possibile fare una ricerca preliminare all'interno del nostro archivio. Circa 100.000 tracce araldiche, origini dei cognomi, blasoni e stemmi nobiliari sono disponibili gratuitamente. Basta scrivere il cognome desiderato nella form qui sotto e premere invio.


Heraldrys Institute of Rome on Facebook