1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Ricerca Cognome

Origine del cognome Difuccio, provenienza: Italia

Nobiltà: Baroni
Traccia araldica della famiglia: Difuccio
Corona nobiliare Difuccio Nobile famiglia di Lentini. Un Pietro (o Gaspare-Pietro), come marito di Agata Magro, ottenne a 28 giugno 1757 investitura della baronia di Nicchiara; egli stesso a 2 dicembre 1757 ottenne lettere osservatoriali del titolo di barone di Sanzà e fu capitano di giustizia di Lentini nell'anno 1781-82; Giovan Gaspare Difuccio e Magro, figlio del precedente, barone di Sanzà per investitura del 29 dicembre 17971, fu giurato nobile di Lentini nel 1790-91, capitano di giustizia in detta città nel 1792-93, patrizio nel 1805-6 e proconservatore nel 1810. Che i membri della famiglia Difuccio siano noncuranti delle cose volgari, ripromettendosi dalle sole loro energie la dovuta ricompensa, lo provano i documenti fino ad oggi conosciuti come il Dizionario Storico-Blasonico del commendatore G.B. di Crollalanza che ne ha raccolte le tracce lasciate dalla famiglia in quelle città ove ebbe dimora ricoprendo cariche legislative, militari o altro, contribuendo non poco alla riuscita di quei... Continuadocumenti utili alla scoperta di questa famiglia.
Compra un documento araldico sulla famiglia Difuccio

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Difuccio

Stemma  della famiglia Difuccio

Blasone della famiglia

Di rosso, alla banda d'azzurro seminata di vespe d'oro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook