1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Ricerca Cognome

Origine del cognome Ditto, provenienza: Italia

Nobiltà: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Ditto
Corona nobiliare Ditto
Di origine longobarda, passata nel regno di Napoli al tempo di Roberto Guiscardo, ha goduto nobiltà nelle città di Bitonto, Chieti, Sulmona, Bisignano, Tropea, Castelluccio e Diano. Tra i feudi posseduti da questa famiglia si ricordano quelli di Aieta, Ailano, Airaro, Airola, Avena, Bifaro, Brittoli, Cagnoli, Canosa, Cantalupo, Castelletto e molti altri. E' imparentata con famiglie nobili come quelle di Acquaviva, Arcella, Balbo, Bigotti, Brayda, Brignano e altre ancora. E' divisa in vari rami; e da essa uscirono illustri personaggi. Un Teobaldo fu Ciamberlano e Capitano generale di Federico II Svevo; un Errico, Barone di Val di Crate e di Terra Giordana nel 1239; un Abbamonte Giustiziere di terra di lavoro; un Federico, Dottore e Vescovo di Sulmona nel 1295; un Gentile Barone di Abruzzo nel 1320: un beato Benedetto e una beata Alessandrina. un Andrea, che per la sua nobiltà e le sue qualità filantropiche, e per avere i ...
... Continua
Compra un documento araldico sulla famiglia Ditto

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Ditto

Blasone della famiglia

Partito inchiavato d'argento e di rosso.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook