1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Ricerca Cognome

Origine del cognome Divella, provenienza: Italia

Nobiltà: Baroni
Traccia araldica della famiglia: Divella
Corona nobiliare Divella
Antica ed illustre famiglia maltese, detta Divella o Varrios, ove si distinse per le cariche primarie, ripetutamente occupate, a partir dal 1420. Fu portata in Sicilia, e precisamente in Terranova, da un Giuseppe , progenitore di quel Giovanni, cavaliere di san Giacomo della Spada, maestro razionale, morto il 16 gennaro 1674, di che fa fede una lapide sepolcrale adorna dello stemma gentilizio esistente nella chiesa della Magione di Palermo. Ne vennero altri personaggi distinti per cariche e nobili alleanze. Tra questi, citiamo: il sacerdote Arcangelo che, con privilegio dato a 15 maggio 1788, ottenne concessione del titolo di barone di Schifazzo e Daino; un Ottavio, colonnello del real esercito, decorato della medaglia del costante attaccamento 1818, aiutante di camera di rè Ferdinando I e presidente della Redenzione dei cattivi, il quale dal matrimonio di Giuseppa La Grua ed Alaimo si ebbe Ottavio già guardia d'onore, ed altri figli. Altro ramo. ...
... Continua
Compra un documento araldico sulla famiglia Divella

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Divella

Blasone della famiglia

Semipartito e troncato: al primo scaccato d'argento e di nero; al secondo di rosso, al grifone d'oro, ritto colla fascia d'azzurro, attraversante; al terzo d'oro, a quattro torce al naturale accese, decussate due e due, i due gruppi uno accanto all'altro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook