1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome Emario

Cognome: Emario

Dossier: 823705
Lingua del testo: Italiano
Nobiltà: Conti - Nobili
Nobili in: Italia


Traccia araldica :
Emario

Acquista

Corona nobiliare EmarioFamiglia, assai antica e nobile, oriunda di Ferrara. Nel 1466 era stata investita dai Duchi d'Este di un generoso feudo nobile situato nelle ville di Barbuglio e Sagusto. Tale investitura fu riconosciuta dalla Repubblica Veneta con Ducale 27 Mag. 1773, e rinnovata nel 1816 sotto l'impero austriaco. Nel 1653 fu aggregata al Consiglio nobile di Lendinara, e nel 1829 ottenne la conferma di sua nobiltà con sovrana risoluzione del 26 Nov. Altro ramo. Verso la metà del XVI secolo erano al servizio militare dei Signori di Pesaro due di questo cognome: Matteo, detto da Busseto, e Giacometto, originario di Cajazzo. Non si sa se fra essi vi fosse affinità. I fratelli Trajano e Paolo, figli di Giacometto, sostennero cariche importanti sotto i Della Rovere. Il secondo fu Vescovo di Cagli. Di questa famiglia non si hanno più notizie. Altro ramo. Antica e nobile famiglia originaria di Cajazzo in Terra ...
Continua

Blasone Emario

Stemma della famiglia Emario

Stemma della famiglia

Troncato; al primo, d'azzurro al filetto posto in fascia e scalinato di tre pezzi, accompagnato da tre stelle (6) il tutto d'oro; al secondo, d'argento a tre more (frutti) di rosso, pendenti dalla troncatura fogliate ciascuna di due, di verde.

Acquista
Verba Volant, Scripta Manent
(Le parole volano, gli scritti rimangono)
Compra ora un documento araldico professionale

Ogni cognome ha una storia che merita di esser raccontata
Rendi immortale quella della tua famiglia

Vai al Catalogo

Ricerca Cognome

Come fare una ricerca araldica preliminare

É possibile fare una ricerca preliminare all'interno del nostro archivio. Circa 100.000 tracce araldiche, origini dei cognomi, blasoni e stemmi nobiliari sono disponibili gratuitamente. Basta scrivere il cognome desiderato nella form qui sotto e premere invio.


Heraldrys Institute of Rome on Facebook