1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Ricerca Cognome

Origine del cognome Epieri, provenienza: Italia

Nobiltà: Nobili - Cavalieri - Patrizi
Traccia araldica della famiglia: Epieri
Corona nobiliare Epieri
Antica ed illustre famiglia, originaria di Grosseto, trasferitasi in Siena nel XV secolo, ove ebbe altare e sepolcreto nella chiesa dei Servi e all'Osservanza. Il primo risieduto è Bartolomeo, di Piero, di Cione, nel 1457; nel 1482 si trova aver goduto dello stesso onore un altro Bartolomeo, di Leonardo. La famiglia ha un beato in persona di Giovanni, di Pietro, morto nel 1337. Celio, di Girolamo, fu cavaliere di S. Stefano nel 1635, divenendo poi il Balì di Lucca. Alessandro fu cavaliere dello stesso Ordine nel 1667, divenendone poi gran conservatore. Pure cavaliere di S.Stefano fu Giovanni, di Antonio, che fu anche rettore dello ospedale della Scala di Siena. Deifebo, di Alessandro, nel 1680, fu cavaliere di Malta. Alfonso, di Girolamo, cavaliere di S. Stefano, fu nominato nel 1845 gran ciambellano del granduca di Toscana. La famiglia fu iscritta nel Libro d'Oro dei Patrizi di Siena, con decreto del 10 ...
... Continua
Compra un documento araldico sulla famiglia Epieri

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Epieri

Blasone della famiglia

D'azzurro, alla fascia d'argento caricata di tre rose di rosso, sormontata da un grifone d'oro nascente dalla pezza stessa e impugnante una spada d'argento (o d'oro) posta in palo, e accompagnata in punta da una stella a otto (o sei) punte d'oro.
Pieri di Siena. Fonte: "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol V p.345.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook