Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Ferraioli, provenienza: Italia

Titolo: Marchesi - Nobili
Variazioni cognome: Ferraiolo
Traccia araldica della famiglia: Ferraioli
Variazioni cognome: Ferraiolo
Corona nobiliare Ferraioli Aristocratica e nobile famiglia laziale, oriunda da Priverno, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di autorevoli genealogisti, andrebbe ricercata nel termine "ferrajolo" (= sorta di mantello di color rosso o viola, di stoffa pregiata, panno o seta), derivato a sua volta dal termine arabo "faryul", forse ad indicare una carica religiosa o civile del capostipite. In ogni modo, il primo esponente degno di nota fu Giuseppe Ferraioli (Piperno, 1798 - Roma 17 novembre 1870), imprenditore e amministratore della Manifattura Tabacchi di Roma, con interessi bibliofili, il quale, giunto in Roma, ottenne in breve tempo altissimo peso sociale ed economico, acquisendo la nobiltà nel 1852, con titolo marchionale. Dalla sua unione con la Francesca, dei marchesi Elisei Scaccia Campana, nacquero cinque figli: Gaetano (Roma, 25 dicembre 1838 - Roma, 2 febbraio 1890), Alessandro (Roma, 15 dicembre 1846 - Roma, 8 luglio 1919),... Continua

Filippo, e due femmine, Teresa che rimarrà nubile, e Marianna, sposata con un conte Capasso. Dall'amore bibliofilo di Gaetano nacque una interessante biblioteca che venne accresciuta dal fratello Alessandro, probabilmente l'esponente di più vasti interessi della famiglia, impegnato sia politicamente che culturalmente, e infine donata alla Vaticana, parte nel 1890, parte nel 1929. Tale biblioteca consta di opere manoscritte, documenti e carteggi relativi ai sec. XVIII e XIX e in specie a Roma e al pontificato di Pio VI (importanti le opere del padre G. C. Cordara), e di stampati, tra cui i libri appartenuti all'orientalista M. Lanci e da lui postillati, e opere letterarie francesi, spagnole e inglesi (1020 manoscritti; 500 incunaboli; 40.300 stampati). Motto della famiglia. Virtute et Labore. Arme. Di azzurro alla torre d'oro aperta e finestrata del campo, terrazzata di verde. Da una analisi cromatica e simbolica dello stemma, possiamo, infine, ricavare alcune importanti informazioni sulle virtù associate a tal cognome. L'azzurro essendo il colore del cielo, rappresenta la gloria, la virtù e la fermezza incorruttibile. La torre è simbolo di avita nobiltà, non solo nel lignaggio ma anche nell'animo; l'oro è il metallo più nobile, simbolo di ricchezza, comando e potenza. Il verde è simbolo della vittoria, dell'onore, dell'abbondanza. Non molte famiglie, anche fra le più antiche, possono vantare una nobiltà di origine così pregevole, della quale i discendenti, a buon diritto, potranno vantarsi. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Compra un documento araldico su Ferraioli

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Ferraioli
Variazioni cognome: Ferraiolo

Stemma  della famiglia Ferraioli

1 Blasone della famiglia Ferraioli

Di azzurro alla torre d'oro aperta e finestrata del campo, terrazzata di verde.

Blasone della famiglia Ferraioli; si trova anche la forma Ferraiolo. Fonte: "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI" Vol. III pag. 124.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook