Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Mari, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Conti - Marchesi - Duchi - Principi
Traccia araldica della famiglia: Mari
Corona nobiliare Mari Antica ed assai nobile famiglia genovese, tra le più illustri della sua terra, la quale fin dai primi tempi della repubblica godette grande autorità ed è noto che un Enrico di questa stirpe fu ammiraglio genovese e vinse l'armata navale dei Pisani. Oltre molti consiglieri, consoli ed anziani della repubblica, ha dato alla patria due capitani generali, cinque capitani di galera, quattro dogi, che furono Stefano nel 1660, Girolamo nel 1699, Domenico-Maro nel 1707 e Lorenzo nel 1744, e due arcivescovi di Genova, ambedue per nome Berlingero, creato il primo da Papa Niccolò II e l'altro dall'antipapa Niccolò V. I Mari furono ascritti all'Albergo Usodemari ed ebbero la Corsica in contea ed il feudo di Caporosso. In tempi più moderni, un ramo della famiglia passò da Genova in Argentina. Daniel Mari, argentino, fu figlio di Angelo Mari di Genova. Altro ramo. Famiglia messinese, oriunda da Genova, la cui nobiltà fu... Continuaprovata presso l'Ordine Gerosolimitano nel 1669. Altro ramo. È un altro ramo della famiglia omonima genovese trapiantata nel 1576 da uno Stefano nel regno di Napoli, la quale fu aggregata al seggio di Capuana. Lo stesso Stefano fece acquisto del feudo di Assigliano o Torrepenta in Terra d'Otranto, e suo figlio Giambattista ne ottenne da Filippo IV il titolo marchionale con diploma 23 Aprile 1641. Più tardi Carlo, figlio del precedente, otteneva da Carlo II il titolo di principe di Acquaviva con diploma 31 Marzo 1666. Oltre il marchesato di Assigliano, la famiglia ha posseduto i feudi di Castelpaano, Castelvetere, Caviglia, Lariuo, Passoterregoso, Provido, Sala, Sancolombano, Sanleucio e Tolese, nonché la contea di Gioia, il ducato di Castellanota ed il principato di Acquaviva, ed ha goduto nobiltà in Napoli ai seggi di Capuana e di Porto, in Messina, in Reggio, in Tropea, e in San Pietro in Galatina. Lorenzo, Arcivescovo di Benevento, fu creato Cardinale da Papa Innocenzo Vili. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Compra un documento araldico su Mari

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Mari

Stemma  della famiglia Mari

1 Blasone della famiglia Mari

D'oro a 4 bande ondate nebulose di nero.

Mari (de) originari di Genova. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 80, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Mari

2 Blasone della famiglia Mari

D’azzurro, alla sirena coronata d’argento, uscente dal mare dello stesso, ombrato di nero movente dalla punta, sormontata da tre stelle d’oro, ordinate nel capo.

Mari (de) o Maris di Messina. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 80, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook