1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Traccia araldica Massimo del Casamassimi

Cognome: Massimo

Dossier: 2387
Tipo:Anteprima araldica
Una Traccia araldica è un dossier fatto da un programma utile quale punto di partenza per ricercatori ed appassionati araldisti; una Anteprima araldica è un dossier che è stato controllato.

Se acquistate un documento araldico verrà eseguita una nuova accurata ricerca araldica da un araldista esperto.

Lingua del testo: Italiano
Titoli: Principi - Duchi - Marchesi - Nobili - Patrizi - Signori
Nobili in:Italia (Piemonte - Emilia Romagna - Lazio - Campania)
Il paese o regione del dossier sono riferiti prevalentemente ai luoghi dove la famiglia è stata ascritta alla nobiltà e possono essere diversi da quelli di residenza.
Variazioni Cognome: de Massimi,Massimi,Massimo d'Aracoeli,Massimo del Casamassimi,Massimo delle Colonne
Le variazioni dei cognomi sono frequenti e derivano prevalentmente da atti involontari quali errori di traduzioni o inflessioni dialettali oppure da atti volontari quali tentativi di sfuggire a persecuzioni o acquisizione di titoli e proprietà di altre famiglie

Anteprima araldica :
Massimo
Variazioni Cognome: de Massimi,Massimi,Massimo d'Aracoeli,Massimo del Casamassimi,Massimo delle Colonne


Italiano  English  Español  Portugûes  Deutsch
Corona nobiliare MassimoFamiglia principesca romana considerata la più antica d'Europa, che secondo una secolare tradizione discenderebbe dalla famiglia patrizia dei Fabi, la quale con Quinto Fabio Rulliano, avo del Cunctator, aggiunse per senato consulto della repubblica romana il cognome di Massimo; codesta gens è, sopratutto, nota nella storia di Roma per il combattimento di Cremera dell'anno 275, come per la vittoria che Quintus Fabius Cunctator riportò su Annibale. Una lapide del 1012 nella chiesa dei SS. Bonifazio e Alessio sull'Aventino, ricorda un Leone Massimo quale discendente da illustre stirpe di condottieri. Il veronese Panvinio nel 1556 nella sua storia "De gens Maxima" documenta la tradizione della discendenza dei Massimo della gens Fabia. Vuolsi anche che a questa famiglia abbiano appartenuto due Papi, divenuti poi santi, Anastasio I e Pasquale I. Nel medioevo e nell'epoca moderna la famiglia s'illustrò per pubblici offici, feudi e cospicui matrimoni; molti Massimo furono giudici, governatori, gonfalonieri, ...

Compra un Documento Araldico con il Tuo StemmaCompra un Documento Araldico con il Tuo Stemma


Blasone Massimo
Variazioni Cognome: de Massimi,Massimi,Massimo d'Aracoeli,Massimo del Casamassimi,Massimo delle Colonne

Stemma della famiglia Massimo, De Massimi, Massimi

1. Stemma della famiglia: Massimo, De Massimi, Massimi
Lingua del testo: Italiano

Un leone di rosso coronato d'oro in campo d'argento. Motto: Conctando Restituit

Blasone della famiglia Massimo, Massimi o de Massimi. Fonte Bibliografica: "La storia delle famiglie romane" di T. Amayden, Forni Editore 1914.

AcquistaAcquista
Stemma della famiglia Massimo

Massimo
Lingua del testo: Italiano

Partito: nel 1° fasciato d'azzurro e d'argento alla banda d'oro attraversante; nel 2° d'argento al palo fascia d'azzurro, uscente dalla partizione, carico sul palo di sette scudetti del campo, sulla fascia di due scudetti uguali posti nel verso della pezza, la fascia accompagnata da due leoni di rosso coronati d'argento. Cimiero: Un leone d'oro. Sostegni: Due leoni d'oro affrontati. Motto: Cunctando Restituit

Blasone della famiglia Massimo. Fonte bibliografica: "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. Spreti" vol. IV. La grafica è dell'Archivio Capitolino di Roma.

Compra un Documento Araldico con il Tuo StemmaCompra un Documento Araldico con il Tuo Stemma
Stemma della famiglia Massimo del Casamassimi

3. Stemma della famiglia: Massimo del Casamassimi
Lingua del testo: Italiano

D'or, à la bande de gueules, ch. de trois écussons d'argent. Devise: CUNCTANDO RESTITUIT.

Blason de la famille Massimo del Casamassimi en Naples, Rome; source: "Armorial Général par J.B.Rietstap - Deuxième èdition refondue et augmentée - Tome II L-Z".

AcquistaAcquista

Verba Volant, Scripta Manent
(Le parole volano, gli scritti rimangono)
Esempi di documenti araldici
Compra ora un documento araldico professionale

Ogni cognome ha una storia che merita di esser raccontata
Rendi immortale quella della tua famiglia

Vai al CatalogoVai al Catalogo

Ricerca Cognome

Come fare una ricerca araldica preliminare

É possibile fare una ricerca preliminare all'interno del nostro archivio. Circa 100.000 tracce araldiche, origini dei cognomi, blasoni e stemmi nobiliari sono disponibili gratuitamente. Basta scrivere il cognome desiderato nella form qui sotto e premere invio.



Note legali

  1. Tutti i contenuti di questa pagina sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported; in parole semplici potete copiare, linkare e pubblicare qualsiasi pagina o immagine con l'unica avvertenza di indicare la fonte: heraldrysinstitute.com.

  2. Per richieste di correzioni, aggiunte o pubblicazioni di informazioni araldiche scriveteci una mail con il testo e la fonte bibliografica o storica.

  3. I contenuti di questa pagina hanno scopo unicamente didattico, sono un punto di partenza per le ricerche araldiche, possono contenere errori e/o imprecisioni, non costituiscono attribuzione di titolo nobiliare, non costituiscono attribuzione di rapporti parentali tra cognomi omonimi, gli stemmi esposti o menzionati sono stati abbinati ad un cognome o variante. Questa non è una ricerca genealogica. Con il tasto "Acquista" si può comprare una ricerca araldica professionale che verrà eseguita da un ricercatore sul cognome che confermerete nel modulo successivo.

  4. Una Traccia araldica è un dossier fatto da un programma utile quale punto di partenza per ricercatori ed appassionati araldisti; una Anteprima araldica è un dossier che è stato controllato.

    Se acquistate un documento araldico verrà eseguita una nuova accurata ricerca araldica da un araldista esperto.

  5. Le variazioni dei cognomi sono frequenti e derivano prevalentmente da atti involontari quali errori di traduzioni o inflessioni dialettali oppure da atti volontari quali tentativi di sfuggire a persecuzioni o acquisizione di titoli e proprietà di altre famiglie