Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Pozzani, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Marchesi
Variazioni cognome: Gozzani
Traccia araldica della famiglia: Pozzani
Variazioni cognome: Gozzani
Corona nobiliare Pozzani
Antica famiglia di Omegna, originariamente conosciuta come Gozzani, passata a risiedere in Casale Monferrato, sul calar del secolo decimo sesto, ove esercitò il commercio dei ferrami. Divisasi in molti rami, l'originale cognominizzazione subì talvolta modifiche ed uno di queste fu proprio in Pozzani. Il ramo originario fu rappresentato da Giovanni che, nel 1670, acquistò il feudo di S. Giorgio e nel 1673 quello di Odalengo-il-grande. I suoi discendenti acquistarono poi Odalengo-il-piccolo, Treville, Olmo, Perletto e Pontestura, sempre con titolo marchionale. Il ramo detto Pozzani, invece, si distinse soprattutto nell'esercizio delle professioni liberali ed ecclesiastiche. Ricordiamo, a tal proposito: Giacomo, dottore in "utroque jure", fiorente in Casale, nel 1589; Camillo, medico piemontese, fiorente nel 1612; Leone, notaio in Torino, fiorente nel 1636; Pietro, notaio in Torino, fiorente nel 1640; P. Antonio, dell'Ordine dei Minori Riformati, fiorente nel 1663; Agostino, capitano d'armi, fiorente nel 1669; Luigi, dottore in "utroque jure", fiorente in... Continua

Casale, nel 1679; D. Angelo, protonotario apostolico in Spagna, fiorente nel 1704; Alessandro, dottor di legge in Torino, fiorente nel 1737; D. Anselmo, canonico piemontese, fiorente nel 1757; Pietro, medico in Milano, fiorente nel 1784; Luigi, notaio in Torino, fiorente nel 1802; P. Federico, dell'Ordine Predicatori, fiorente nel 1843; Clodoveo, medico e saggista, laureatosi all'Università di Padova nel maggio 1863; Federico, letterato e traduttore, fiorente nel XIX secolo; Filippo, giudice in Sanremo, fiorente nel 1877. Da una analisi cromatica e simbolica dello stemma, possiamo, infine, ricavare alcune importanti informazioni sulle virtù associate a tal cognome. L'azzurro essendo il colore del cielo, rappresenta la gloria, la virtù e la fermezza incorruttibile; il giglio, il più nobile di tutti i fiori, rappresenta la speranza, l'aspettazione del bene, la purità, il candore dell'animo, la fama chiara, il principe benigno, e il retto giudice; l'oro, il più nobile dei metalli, è simbolo di ricchezza, comando, potenza; la testa di Moro richiama i Mori fatti prigionieri al tempo delle Crociate, particolarmente dalle galee di Rodi e di Santo Stefano. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Compra un documento araldico su Pozzani

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Pozzani
Variazioni cognome: Gozzani

Stemma  della famiglia Gozzani

1 Blasone della famiglia Gozzani

Inquartato; nel primo e quarto d'azzurro, al giglio d'argento; nel secondo e terzo d'oro, alla testa di Moro al naturale cinta sulla fronte da una banda d'argento. Cimiero: Cinque penne di struzzo al naturale.

Blasone della famiglia Gozzani; si trova anche la forma Pozzani. Fonti: "Archivio Storico" di Heraldrys Institute of Rome; "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook