Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Pozzetta, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Pozzetta
Corona nobiliare Pozzetta Si scorge fra le prime antiche e nobili famiglie della città di Messina la famiglia, deriva da sangue Tedesco, e venne in Sicilia sotto il reggimento delll'Imperatore Federico secondo, guidata d'Arnaldo cavaliero di non puoco valore, ed intelligenza, il quale ivi procreò à Giovan Andrea, che dal medesmo Imperatore hebbe i territorij, che furono chiamati poscia per il suo dominio, della Bozzetta; che divennero principalissimi feudi della famiglia Grimaldi. Procreò costui à Giovanni cavaliero giuditioso, che si casò con Aloisia Pardo, perilche acquistò il feudo di Sieri nel territorio di Caltagirone. Questo feudo fù portato d'Aloisia, moglie d'Alaimo di Pardo, nel casamento, ch'ella fece con il detto Alaimo cavaliero Aragonese nella città di Leontini, ai quali successe il Leonardo suo figlio, che morì nel tempo del Rè Lodovico; perilche la detta Aloisia sua madre dotò detto feudo ad Aloisia sua nepote, figlia del predetto Leonardo, casata con il ... Continua
prenarrato Giovanni la B., con cinditione però, che continuando Simone Pardo suo figlio secondogenito nella rubellione, ch'era stato incolpato nel governo del predetto Rè, e morendo anche senza prole, succedesse in tutto la detta Alioisia, mà non altrimente seguendo, sia solamente usufruttuaria di quello. però sucesse il caso, e seguì il detto della B. nel feudo, per sua moglie, il quale poscia lo dotò à Macalda sua figlia nel casamento, ch'ei fece con Blando Marchesana gentilhuomo di Catania, negl'atti di Notar Filippo di Santa Sofia del 1364. Da costoro pervenne poscia à Ruggiero d'Asmari cavalier Catanese nel 1397. che per cagion di matrimonio gli successe don Ugo Santapau Signor di Licodia nel 1506. à costui successe don Ponz suo figlio, e primo Marchese di Licodia; nondimeno i Signori della B. vissero nobilmente fin al reggiemento del Rè Catolico in Messina. La famiglia Pardo fiorì parimente con splendor di nobiltà nelle città di Trapani, la quale hebbe nobilmente prinicipio da un cavalier Valentiano, i posteri del qual e nella medesma guisa vissero. l'arme della quale è un Gatto Pardo in campo d'argento. Altro ramo. Una della più antiche e nobili famiglia di Messina, derivata d'Alemagna. Primo ceppo al dir di Mugnos fu Armaleo Bozzetta valoroso ed intelligente cavaliere, venuto ed intelligente cavaliere, venri in contrada Caltagirone.

Compra un documento araldico su Pozzetta

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Pozzetta

Blasone della famiglia

Semipartito e troncato: con la fascia partita di rosso e di argento sopra la troncatura: nel primo d'argento; nel secondo di rosso, alla colomba col ramoscello di olivo nel becco al naturale, attraversante sul primo e sul secondo punto; nel terzo d'azzurro a tre stelle (6) d'argento male ordinate.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook