1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome Saltalamacchia

Cognome: Saltalamacchia

Dossier: 879408
Lingua del testo: Italiano
Nobiltà: Nobili
Nobili in: Italia (Sicilia)


Anteprima araldica della famiglia :
Saltalamacchia

Acquista

Corona nobiliare SaltalamacchiaAntica ed assai nobile famiglia di origine longobarda, stabilitasi primieramente in Teramo e, nel dispiegarsi dei lustri, in diverse città italiane, con insediamenti più cospicui in Lipari, Messina e Favara. Inoltre, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che hanno reso illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Francesco, proprietario terriero nel teramano, fiorente nel 1502; P. Angelo, dell'Ordine dei Servi di Maria, fiorente in Teramo, nel 1525; Antonio Giulio, dottore in l'una e l'altra legge, fiorente in Teramo, nel 1544; Luigi, distintosi nella difesa di malta contro i turchi; D. Giacomo, protonotario apostolico, fiorente in Chieti, nel 1566; Luigi Maria, capitano d'armi, fiorente in Teramo, nel 1589; Giacomo Antonio, dottor di legge, fiorente in Messina, nel 1602; Federico, notaio in Messina, fiorente ...
Continua

Blasone Saltalamacchia

Stemma della famiglia Saltalamacchia

1 Stemma della famiglia Saltalamacchia

D'argento alla croce d'azzurro.

Acquista
Verba Volant, Scripta Manent
(Le parole volano, gli scritti rimangono)
Compra ora un documento araldico professionale

Ogni cognome ha una storia che merita di esser raccontata
Rendi immortale quella della tua famiglia

Vai al Catalogo

Ricerca Cognome

Come fare una ricerca araldica preliminare

É possibile fare una ricerca preliminare all'interno del nostro archivio. Circa 100.000 tracce araldiche, origini dei cognomi, blasoni e stemmi nobiliari sono disponibili gratuitamente. Basta scrivere il cognome desiderato nella form qui sotto e premere invio.


Heraldrys Institute of Rome on Facebook