1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Tarchini, provenienza: Italia

Nobiltà: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Tarchini
Corona nobiliare Tarchini Antica e nobile famiglia lombarda, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di autorevoli genealogisti, andrebbe ricercata in un soprannome basato sul vocabolo germanico "stark" (= forte). Secondo quanto ci viene tramandato, la famiglia, a partire dal secolo decimo sesto, si divise in due rami: l'uno ebbe residenza in Brescia ed in Bergamo, l'altro invece si stabilì in Venezia. D’altronde, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che hanno reso illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Marchino, proprietario terriero nel bresciano, fiorente nel 1502; Alessandro, dottore in l'una e l'altra legge, fiorente in Bergamo, nel 1521; P. Niccolò, dell'Ordine dei Minori Riformati, fiorente in Bergamo, nel 1537; Benedetto, giurista bresciano,... Continuafiorente nel 1569; Federico, il quale si dedicò in Venezia alla marina mercantile, fiorente nel 1602; D. Giacomo, protonotario apostolico in Spagna, fiorente nel 1616; Tommaso, dottore in l'una e l'altra legge, fiorente in Bergamo, nel 1624; Carlo Maria, milite, distintosi in Candia ed in Morea; Luigi Maria, dottore in l'una e l'altra legge, fiorente in Brescia, nel 1659; Alessandro, giurista in Venezia, fiorente nel 1679; Pietro Maria, capitano d'armi, fiorente in Bergamo, nel 1709. Il blasone della famiglia risulta ignoto o perso e si ritiene, in base a ricostruzioni e congetture araldiche, che sia: "Di rosso al leone al naturale accompagnato in capo da una cometa d'oro posta in banda". Il rosso, infatti, richiamandosi al sangue versato in battaglia, rappresenta il valore, l'audacia, la nobiltà ed il dominio; il leone, con la sua reputazione di forza, di coraggio, di nobiltà, così conforme all'ideale medievale, veniva spesso utilizzato in araldica in quanto re degli emblemi blasonici; la cometa, brillando di luce perenne, è simbolo di chiarezza, di fama e di virtù superiori e potenza eterna; l'oro è il metallo più nobile, simbolo di ricchezza, comando e potenza. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Compra un documento araldico sulla famiglia Tarchini

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Tarchini

Stemma  della famiglia Tarchini

1 Blasone della famiglia Tarchini

Di rosso al leone al naturale accompagnato in capo da una cometa d'oro posta in banda.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook