Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Zati, provenienza: Italia

Titolo: Marchesi - Nobili
Traccia araldica della famiglia: Zati
Corona nobiliare Zati
Fiorì secondo riferisce il Mugnos, nobilissima in Firenze la famiglia Zati così detta da una antica villa nella Toscana. Altri la vuole derivata dalla famiglia Alberti; ma il Rubberto de Geronimo, scrittore della nobiltà fiorentina, le dà origine da quel Zato nativo della Turingia valoroso capitano dell'imperatore Ottone, col quale passò in Italia nel 940, fermandosi nella Toscana. Nel farsi il secondo cerchio delle mura di Firenze nel 1313, Giovanni volle a proprie spese farne costruire 155 braccia in prossimità delle sue case. Filippo fu uno dei più ricchi negozianti del suo secolo, e tenne casa bancaria in Parigi, dove morì nel 1338. Ottennero il priorato nel 1438, e da quell'anno al 1525 dettero 17 priori alla patria e due gonfalonieri, Nicolò di Simone, cittadino influentissimo, essendo dei Dieci nel 1500, ebbe incarico di trattare la dedizione degli abitanti di Collecchio nell'anno seguente fu rettore dello studio fiorentino, commissario per... Continua
la guerra contro i Pisani nel 1502; Francesco di Simone podestà di Pisa nel 1530 dopo aver fatto parte nel 1528 della magistratura dei Dieci. La casa Medici tolse dalla famiglia Zati cinque senatori. Vanta un Alberto famoso capitano del suo tempo. Un Simone la portò in Palermo ove visse ricchissimo, ed acquistò la terra di S. Maria del Rifesi. Ne venne un Giulio gentiluomo di camera del gran Duca di Toscana e cav. di S. Giacomo della Spada, il quale acquistò la terra di Gallidoro nel Val Demone, ed altresì il feudo di Campomagno come risulta da inv. del 25 aprile 1669; ebbe due mogli, colla prima Angela Denti duchessa di Villarosa procreò Angela che fu moglie di Francesco Notarbartolo barone di S. Anna, Magabeci e Bombinetto. Colla seconda Elisabetta Bonanno e Marini si ebbe Placido marchese di S. Maria del Rifesi inv. il 2 ottobre 1721, governatore della Compagnia della Pace 1721, e del Monte di Pietà di Palermo 1738.
Compra un documento araldico su Zati

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Zati

Stemma  della famiglia Zati

1 Blasone della famiglia Zati

Diviso: d'oro e di nero con due catene poste in croce di S. Andrea dell'uno all'altro, e dell'uno nell'altro.

Zati o Zatti della Sicilia. Fonte bibliografica del Blasone: "Il blasone in Sicilia" di V. Palizzolo Gravina, Forni Editore Bologna.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook