Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Castro, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Conti - Baroni - Marchesi
Variazioni cognome: de Castro
Traccia araldica della famiglia: Castro
Variazioni cognome: de Castro
Corona nobiliare Castro Famiglia siciliana, di chiara ed avita nobiltà, la quale ebbe in possesso numerosissimi feudi, in tale regione. La si vuole originaria di Nola, passata verso la fine del secolo XVI in Palermo, ove godette nobiltà, possedendo il marchesato di "Tortorici delli Graniti". Don Alvaro possedé la Baronia dei Pulci, ebbe anche dal Re Alfonso la Castellania del Castello di Noto, di cui, dopò la sua morte, se ne investì il di lui figlio don Pietro, nel 1471. Costui ebbe per moglie Ximena de Corellas, figlia di Ximemio Perez de Corellas, cavalier catalano, pieno di molte ricchezze, con le quali nel 1445 comprò la città di Mazara. Con questa Ximena, don Pietro procreò don Alvaro e don Giovanni di Castro, che militarono sotto il Re Cattolico Ferdinando. Un Mario fu giudice pretoriano di Palermo negli anni 1580-81, 1595-96 e 1600-1601, 1604-5 e del tribunale del Concistoro nel 1599; un Garsia fu... Continuagiudice pretoriano di Palermo negli anni 1598-99, 1605-6, del Concistoro nel 1604 e della Gran Corte nell'anno 1609, 1613; un Andrea fu abate di Santa Maria di Altofonte e arcivescovo di Messina, dove morì nel 1624; un altro Andrea fu senatore di Palermo negli anni 1658-59, 1664-65, 1669-70; un altro Garsia, a 30 marzo 1669, ottenne di poter commutare il titolo di marchese di Tortorici in quello di marchese di Tortorici delli Graniti; un Domenico Mastrilli e Celestre, marchese di Tortorici li Graniti, fu capitano giustiziere di Palermo nel 1684. Altra famiglia. Raimondo, primogenito del Duca Angliberto, fu conte di Castro, cui aggiunse la contea di Ugento e il ducato di Nardi. Francesco, suo figlio, fu pure conte di Castro, ma ne fu spogliato da Mons. Lautrech. In lui, ricoverato in Roma presso il Card. Trivulzio, si estinse la famiglia. Altra famiglia. Nobile casato genovese, distintosi nelle guerre civili del XII secolo. Nel 1448 fu aggregato all'albergo Grimaldi. Altra famiglia. Nobile casato piemontese, con residenza nella città di Scalenghe, il cui motto fu: Fide et opere. Altra famiglia. Famiglia di illustri origini ispaniche. Il suo progenitore fu Nungano Rasura, Giudice e Governatore di Castiglia, e di ciò ampiamente ne scrive il M. Antonio Piero Benter, nella sua "Cronica generale di Spagna", benché il Figuera accenni che il suo progenitore fosse il Conte don Fernando, figlio del Re don Bermudes di Leone, primo di questo nome, che succedé a Maurecato nel 786; fu costui Signore di Monforte in Galizia, e di Lemos. Ebbe costui per moglie la Contessa donna Nugna, con la quale procreò il Conte don Nugno Fernandez che si casò don donna Geloira, figliuola del Conte don Sancho Uglioa e sorella del Conte don Consalvo Sanchez Uglioa. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Compra un documento araldico su Castro

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Castro
Variazioni cognome: de Castro

Stemma  della famiglia Castro (de)

1 Blasone della famiglia Castro (de)

D'azzurro, al castello di tre torri d'oro, cimato sulla torre di mezzo da una bandiera astata d'argento, svolazzante a sinistra, con due leoni coronati del secondo affrontati e controrampanti al castello.

Castro o de Castro della Sicilia. Fonte: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Castro

2 Blasone della famiglia Castro

Di verde, al castello d'argento merlato ed aperto d'oro, fortificato di tre torri; quella di mezzo sormontata da una stella d' oro. Cimiero: Un cane levriere d' argento, collarinato d' oro, nascente. Motto: Fide et opere.

Castro di Scalenghe in Piemonte. Fonte: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Castro (de)

3 Blasone della famiglia Castro (de)

D’argento, a sei palle d’azzurro, 2,2,2.

Castro o de Castro della Sicilia. Fonte: "Nobiliario di Sicilia" di Antonio Mango di Casalgerardo (Palermo, A. Reber, 1912).

Stemma  della famiglia Castro

4 Blasone della famiglia Castro

Di .... al castello di . . .

Castro di Genova. Fonte: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook